Domenica 6 gennaio al Palacongressi la 5a edizione del “Premio Città di Taormina”: riconoscimenti a Ninni Panzera e Gaetano Saglimbeni. Targa speciale anche al prof. Rocco Cappello, storico primario dell’Ospedale San Vincenzo. Premio Enrico Lo Turco a Isabella Bambara

Ninni Panzera, Gaetano Saglimbeni e Rocco Cappello

Si rinnova l’appuntamento annuale con il “Premio Città di Taormina”. La cerimonia avrà luogo il 6 gennaio al PalaCongressi. L’evento, organizzato dal Comune di Taormina e a cura della presidenza del Consiglio comunale, sovrintesa da Eugenio Raneri, è giunto alla quinta edizione.

Nell’ormai tradizionale giornata della “Befana”, saranno premiati stavolta: Ninni Panzera, segretario generale di Taormina Arte, autore del Libro “Il cinema sopra Taormina”-Cento anni di luoghi, storie e personaggi dei film girati a Taormina, ed il giornalista e scrittore taorminese Gaetano Saglimbeni per le opere letterarie riguardanti la città del Centauro.

Il Premio “Enrico Lo Turco”, conferito dall’Associazione Albergatori di Taormina, andranno ad Isabella Bambara, imprenditrice attivamente protagonista nel settore turistico con le proprie strutture alberghiere e la cui attività nel settore ricettivo ha dato lustro alla città nel mondo.

Saranno inoltre premiati con una targa speciale il prof. Rocco Cappello e il prof. Filippo Valentino, che hanno dato lustro all’Ospedale San Vincenzo. Il riconoscimento verrà assegnato nel XXV anniversario del trasferimento in contrada Sirina, del presidio divenuto punto di riferimento della sanità in Sicilia: per questo un premio “al ricordo dei sacrifici e delle difficoltà affrontate e superate brillantemente insieme a tutto il personale, con impegno costante per la città”.

Targa anche a Barbara Caudullo, autrice di una tesi di laurea con progetto multimediale sul Teatro Antico di Taormina nella sua seconda fase romana. E una targa anche all’atleta taorminese Marta Roccamo ed al Comitato “Un Sorriso per Sofia” ed il presidente Antonio Faraci per la raccolta fondi effettuata a sostegno della piccola Sofia.

Le borse di studio “Flaviana Ferri”, infine, andranno a Stefania Luisa Cingari e Serena Torre.

La serata sarà presentata da Daniela Di Leo e allietata, come sempre, dall’Orchestra a plettro Città di Taormina (diretta dal maestro Antonino Pellitteri).

Il “Premio Città di Taormina” (cerimonia privata con ingresso ad inviti), ricordiamo, consiste in una statuetta della Centauressa, simbolo della città, per l’occasione ideata e realizzata dalle pregiate mani delle orafe di ”Alvaro e Currenti”.

© Riproduzione Riservata

Commenti