Al via a Taormina il progetto culturale “Conversazioni sul futuro”, promosso da Italo Mennella. Primo evento con Piero Angela sabato 12 gennaio al Palacongressi. L’incontro verrà moderato da Antonella Ferrara

Piero Angela a Taormina il 12 gennaio

Sabato 12 gennaio, alle ore 10.30, al Palazzo dei Congressi di Taormina, verrà ufficialmente inaugurato il progetto “Conversazioni sul futuro”, un ciclo di incontri e dibattiti pensati per i giovani, con ospiti di prestigio provenienti dal mondo della politica, dell’economia, della cultura, della società italiana, capaci di offrire spunti utili per una riflessione più approfondita sull’evoluzione del mondo intorno a noi.

Il progetto, organizzato da Libreventi e da Libreria Mondadori, è stato fortemente voluto e promosso da Italo Mennella, imprenditore che nella vita ha scelto di occuparsi di imprese economiche assumendosene i rischi e che oggi continua a dar prova di essere una persona concettualmente moderna e protesa verso il futuro.

E grazie alla fiducia verso ciò che ancora bisogna costruire e alla grande speranza riposta nei giovani che lo costruiranno, consci di cosa sia il vero concetto di “Politica”, senza pretese di visibilità politica, con la sua azienda, la “Memora Srl”, ha deciso di creare delle possibilità stimolanti per coloro che devono ancora scoprire il mondo, procedendo attraverso un approccio culturale.

La non facile situazione generale impone, oggi più che mai, di avere una “visione progettuale”, capace di interpretare l’evoluzione economico/industriale/sociale del periodo che abbiamo davanti. Da questa necessità e dalla volontà di avvicinare i giovani al mondo della politica, della cultura e dell’economia in maniera consapevole nasce l’idea di creare uno spazio di discussione libera, con l’obiettivo di prendere parte al dibattito sul futuro del nostro paese e contribuire con idee e proposte al suo rilancio.

Protagonista del primo incontro, sabato 12 gennaio 2013 alle ore 10.30 presso il Palazzo dei Congressi di Taormina, Piero Angela, giornalista e decano della divulgazione scientifica televisiva in Italia, per parlare del suo libro “A cosa serve la politica?” (Mondadori).

All’incontro, moderato da Antonella Ferrara, presidente del Taormina Book festival, prenderà parte, oltre all’autore e a Italo Mennella, anche Graziella Priulla, sociologa della comunicazione e della cultura e docente ordinaria di Sociologia dei processi culturali e comunicativi all’Università di Catania. Nel suo libro, Piero Angela propone alcuni esempi e valori di riferimento, come l’educazione dei cittadini, la valorizzazione del merito, lo sviluppo della ricerca e dell’innovazione per assicurare al paese la competitività necessaria nel mondo globalizzato. “La politica si occupa di distribuire la ricchezza – spiega Angela – ma non la produce direttamente”. In questo momento ci occupiamo troppo della politica e perdiamo di vista i veri motori dello sviluppo in grado di produrre ricchezza: la cultura, l’educazione, la ricerca, l’imprenditorialità.

All’incontro saranno invitati a partecipare tutti gli studenti degli Istituti Superiori di Taormina e dei paesi limitrofi, gli studenti delle Università di Messina e Catania e tutta la cittadinanza.

Piero Angela è nato a Torino nel 1928. Giornalista e scrittore, da trent’anni realizza per la televisione inchieste di carattere scientifico, tecnologico, ambientale ed economico. Cura i programmi “Quark” e “Superquark”. I suoi numerosi libri di divulgazione sono diventati dei best seller. Gli sono state conferite tre lauree honoris causa per la divulgazione. Ha inoltre pubblicato un best seller sulla scienza dell’amore, Ti amerò per sempre (Mondadori 2005) e La sfida del secolo (2006, con Lorenzo Pinna). Per la sua attività gli sono state conferite otto lauree honoris causa.

L’ingresso al Palacongressi è a inviti. Per info: libreventitaormina@gmail.com.

© Riproduzione Riservata

Commenti