Il tecnico bianconero ha chiesto a Marotta di fare un tentativo per l’attaccante cileno poco utilizzato dal Barcellona. L’alternativa sarebbe Theo Walcott

Alexis Sanchez nel mirino della Juve

Antonio Conte ha le idee chiare. Un ariete e un attaccante veloce: la Juventus li acquisterà, fra gennaio e l’estate. Per il primo ruolo, in cima alla lista del tecnico c’è Fernando Llorente (libero a parametro zero a giugno), mentre la chance Didier Drogba sembra allontanarsi (in direzione Milan?). L’ultima opzione sarebbe il ritorno di Marco Borriello.

Per il ruolo di seconda punta, il ballottaggio è fra Theo Walcott e Alexis Sanchez, entrambi molto difficili da acquistare, ma obiettivi concreti dei bianconeri. Il primo, che ieri ha realizzato una tripletta nel 7-3 dell’Arsenal sul Newcastle, è in scadenza di contratto con i Gunners ed è alle prese con una complicata trattativa per il rinnovo. Ieri Arsene Wenger si è augurato che il 23enne attaccante della nazionale inglese possa rinnovare, ma le possibilità che alla fine Walcott possa lasciare Londra a parametro zero, a giugno, ci sono.

Per quanto riguarda Sanchez, a Conte piace anche più degli altri. Il cileno al Barcellona non ha trovato lo spazio e la gloria che auspicava, e non disdegnerebbe un ritorno in Serie A. Sanchez, 24 anni e contratto col Barça fino al 2016, è stato acquistato dai blaugrana per 26 milioni di euro più 11,5 milioni legati al raggiungimento di determinati obiettivi sportivi. Con 25-30 milioni potrebbe essere riportato in Italia e il suo procuratore, che è lo stesso di Arturo Vidal, sta sondando il terreno per vedere se l’ipotesi Juventus può essere praticabile.

Fra i due, Antonio Conte preferirebbe Sanchez: per la presenza dei connazionali Vidal e Isla e per la già provata adattabilità al campionato italiano (mentre per gli inglesi, storicamente, l’ambientamento nel nostro calcio è piuttosto ostico).

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=N9HqV-Rs55g[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti