Servizi di mappatura e navigazione di Apple, Google e Nokia: mettiamo questi tre “giganti” a confronto

le migliori mappe interattive a confronto

Dopo solo una settimana dal rilascio, Google Maps per iOS ha raggiunto la cima delle classifiche di App Store come numero di download da parte di utenti di iPhone, iPad e iPod. Quale è la soluzione migliore, dunque, tra le mappe di Google, quelle di Apple e quelle di Nokia? Confrontiamole.

Servizi, accuratezza e trasporti pubblici. La prima cosa che si nota, dopo l’aggiornamento a iOS 6, è che pare ci siano improvvisamente molte meno imprese, attrazioni e punti di interesse sulle mappe rispetto al servizio di Google. Mentre Apple Maps estrae i dati da Yelp, Google utilizza i propri dati in un elenco molto più vasto, unito a un livello di integrazione sociale unico.

Apple ha dovuto migliorare Maps e molte aziende sono state aggiunte, anche se, in numero, non possono essere equiparate a quelle di Google. Nokia, in tal senso, perde punti: i luoghi di interesse appaiono con un’icona che richiede un ulteriore passaggio per svelarne il nome.

Sia le mappe di Google che quelle di Apple danno informazioni poco dettagliate sul trasporto su rotaia o sui bus. Per entrambi, tale funzionalità va migliorata, anche se Google Maps è più precisa delle Maps di Cupertino. Nokia, invece, dà un servizio migliore, in grado di trovare facilmente un tram in città.

Navigazione e integrazione in iOS. Sia Apple che Google Maps hanno la navigazione turn-by-turn. Se avete Siri, dovrete abituarvi alle indicazioni di Google e al fatto che non sia integrato al sistema operativo. Le indicazioni con Maps, invece, continueranno ad apparire sullo schermo, anche se si riduce a icona l’applicazione, avendo a disposizione la voce “Toccare per tornare alla navigazione”, una barra visualizzata nella parte superiore dello schermo. Questo significa che è possibile ricevere chiamate (a mani libere, ovviamente) e guidare senza impicci. Nokia Here fornisce indicazioni ed un percorso, ma va rilevato non è dotato di navigazione con guida vocale.

Grafica e aspetto. Nokia Here deve essere penalizzato per la sua soluzione graficamente povera, che aggiorna la schermata anche quando si fa zoom avanti o indietro per quantità minime. A differenza delle applicazioni di Apple o di Google non ci sono vettori anche visualizzazione standard non-satellitare. Ciò si traduce in mappe sfocate.

Google e Apple hanno soluzioni molto più eleganti, ognuna con elementi 3D e vettori per disegnare linee morbide sulle mappe che non scompaiono ogni volta che si fa zoom.

La modalità Flyover è un fiore all’occhiello di Apple iOS 6, con aratteristiche meravigliose opere, ma solo in vista satellitare, mentre Google Maps disegna solo vettori 3D nelle viste standard. Flyover è stata introdotta solo in alcune zone, e anche se non è così utile come Street View, è utile per le visite virtuali.

I vettori 3D di Google sono molto belli in modalità Standard: Street View fa il suo ritorno su iOS con Google Maps per iPhone e questa di certo non può essere una cosa negativa.

© Riproduzione Riservata

Commenti