Silvio Berlusconi attacca: “con lui spirale recessiva, dati tutti negativi. Cifre più disastrose non potevano esserci”

Silvio Berlusconi e sullo sfondo Mario Monti

“Una candidatura a premier di Mario Monti sarebbe immorale”. Il leader del Pdl Silvio Berlusconi lo ha detto a TgCom24, aggiungendo che anche il capo dello Stato avrebbe voluto evitare questa soluzione: “Essendo stato Monti messo a capo di un governo di tecnici, con il supporto sia del Pd che del Pdl, presentarsi adesso come loro competitor nella campagna elettorale sarebbe una cosa addirittura inconcepibile e addirittura immorale”.

Ha aggiunto Berlusconi: “Anche il capo dello Stato, quando si decise di fare Monti senatore a vita, sembrava dire – e poi disse anche apertamente – che Monti non sarebbe mai stato in campo per le campagne elettorali per competere con gli altri partiti”.

L’azione del governo Monti ha provocato una “spirale recessiva” ha proseguito il Cavaliere: “Quello che è successo nell’ultimo anno ha allontanato moltissimi cittadini dalla politica, gli scandali sull’uso dei conti pubblici, la corruzione e tutto ciò che il governo Monti ha fatto innescando una spirale recessiva che ha colpito un po tutti”. “I dati – ha concluso – sono tutti negativi, interi settori sono crollati. Cifre più disastrose di queste non potevano esserci”.

© Riproduzione Riservata

Commenti