Il Mayan Pyramid Hotel, mega-albergo galleggiante a forma di piramide, sorgerà presto al largo della Riviera Maya nel bel mezzo del Mar dei Caraibi, in Messico

Mayan Pyramid Hotel

Il mondo non è finito il 21 dicembre 2012 e la profezia Maya, almeno per adesso, non si è compiuta, ma non per questo si è affievolito il fascino di un popolo che anzi è sempre più al centro di suggestioni nel mondo. Ed ecco l’ennesima e stupefacente conferma. Se non ci credete, guardate l’immagine del Mayan Pyramid Hotel, al largo della Riviera Maya, in Messico, l’incredibile nuovo progetto di albergo galleggiante che sorgerà a breve.

La forma dell’hotel, che avrà dimensioni gigantesche, sarà quella di una antica piramide e sorgerà nel bel mezzo del Mar dei Caraibi.

Il volume totale dell’albergo sarà di 90mila metri quadrati e comprenderà 452 suite deluxe da 50 metri quadri ciascuna, 18 suite presidenziali da 180 metri quadrati e due suite reali da 600 mq.

L’hotel è altresì eco-friendly. Infatti, è autonomo per il 70% dell’energia, dell’acqua potabile e dello smaltimento dei rifiuti. Pertanto ha un basso impatto ambientale.

La forma a piramide non è casuale. Secondo gli esperti rende la costruzione meno vulnerabile agli uragani che spesso colpiscono il Sud del Messico. La costruzione comprende cinque scafi separati ciascuno dei quali con una zona d’acqua e un pontile sopraelevato che rende la megastruttura molto elastica e resistente al movimento dell’acqua. Si è calcolato che per costruire l’hotel ci vorranno all’incirca 152 milioni di euro.

Il Maya Pyramid Hotel è stato il primo progetto di tali dimensioni della Global-Creations, un’azienda britannica specializzata nella costruzione di edifici galleggianti. Questo grazie all’impiego di una tecnologia basata sulla ceramica, particolarmente adatta alla realizzazione di opere a contatto con l’acqua in quanto è resistente, non si corrode e non si rovina. Ma soprattutto è low cost.

In fase di progettazione c’è anche il Semi Floating Hotel, un albergo parzialmente galleggiante in quanto è collegato alla terraferma da una passerella. Originalissimo nel concept, avrà stanze subacquee ricavate nei piloni che sorreggono l’hotel con ampie finestre panoramiche e vista sui fondali marini, ovunque sarà realizzato.

Intanto, sempre in Messico, altri alberghi sono già stati realizzati – anche se su terra ferma – a forma di piramide Maya, ed in particolare nell’oasi di Cancun.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=aNjtfIoVzas[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti