Ultimo avviso di Berlusconi al premier: “se scende in campo alle elezioni, non potrà essere candidato alla presidenza della Repubblica per il dopo-Napolitano”

Silvio Berlusconi ancora all’attacco di Monti

“Se Mario Monti scenderà in campo si allontanerà dalla possibilità di diventare presidente della Repubblica”. E’ l’avvertimento di Silvio Berlusconi dai microfoni di Radio Montecarlo. Il Cavaliere prosegue nella sua strategia mediatica. Oggi è il giorno delle radio, dopo l’intervista di stamane al Gr Parlamento.

“Al Quirinale deve essere eletto qualcuno che possa garantire a tutte le parti in causa un’assoluta equanimità. Sul piano personale – prosegue Berlusconi – la mia stima per il professor Monti rimane intatta. rimarrei sorpreso se ci fosse una partecipazione attiva alla campagna elettorale da Monti, che con il mio assenso è stato nominato a senatore a vita”.

“Se la sinistra vincesse, Bersani avrebbe avuto tutta la convenienza a farlo eleggere alla presidenza della Repubblica. C’è poi l’opzione che possa fare la riserva di Bersani nel caso in cui un governo presieduto dal segretario del Pd avesse bisogno del suo intervento come premier tecnico, poi Monti visto l’apprezzamento che gode in Europa, potrebbe essere un ottimo candidato alla presidenza della Commissione Europea, come potrebbe essere un ottimo candidato a succedere a Van Rompuy alla presidenza del consiglio dei capi di stato e di governo”.

© Riproduzione Riservata

Commenti