Berlusconi insiste: “Monti deve mettersi alla guida dei moderati”. Il professore tace e a sorpresa si presenta al vertice del Ppe, che si schiera contro il Cavaliere: “no a populismo e antieuropeismo”. Barroso elogia il premier

anche l’Europa stoppa la ricandidatura di Silvio Berlusconi

L’Europa boccia il Cavaliere e lo fa senza mezzi termini. Nuova presa di posizione del Partito popolare europeo (Ppe) contro Silvio Berlusconi. Siamo «uniti contro il populismo e l’antieuropeismo» ha detto oggi il suo presidente del Ppe, l’ex premier belga Wilfried Martens, che ha risposto a una domanda sulla situazione politica in Italia.

Al Vertice del Ppe, in corso a Bruxelles e che tradizionalmente precede il Consiglio europeo, è arrivato a sorpresa anche il presidente del Consiglio, Mario Monti. Poco prima di Monti era arrivata la cancelliera tedesca Angela Merkel, preceduta a sua volta, circa mezz’ora prima, da Silvio Berlusconi, giunto insieme con il vicepresidente della Commissione europea Antonio Tajani e Paolo Bonaiuti.

«Non sono il portavoce di Berlusconi», così il premier lussemburghese e presidente di Eurogruppo Jean Claude Juncker ha risposto a chi gli chiedeva come l’ex premier avesse spiegato al vertice Ppe le sue posizioni. «Posso solo dire che c’è stato grande sostegno per Monti», ha aggiunto.

Berlusconi al vertice del Ppe oggi ha invitato di nuovo Monti a candidarsi alle prossime elezioni, dopo averlo già fatto ieri alla presentazione del libro di Bruno Vespa. Lo si è appreso da fonti popolari.

«Ho espresso la speranza e la convinzione che quale che sia il prossimo governo, questo si collocherà nel solco della partecipazione europea perché è anche nell’interesse nazionale», ha detto Monti lasciando la riunone del Ppe.

Monti stamani non aveva commentato l’invito di Berlusconi a candidarsi alla guida di uno schieramento di «moderati» che comprenda anche la Lega. Il presidente del Consiglio, oggi a Bruxelles,non ha risposto su una sua eventuale candidatura nelle prossime elezioni. «Nessun commento. Non sarebbe questo il momento e il luogo», ha detto, precisando di essere ancora concentrato «per qualche breve tempo» nella «condotta spedita» di ciò che il governo deve «ancora compiere».

«Qualunque sarà l’esito delle elezioni italiane, ci sarà in Italia un governo che si collocherà nella linea tradizionale di un forte appoggio all’integrazione europea», perché questo «è nell’interesse nazionale italiano», ha poi sottolineato il premier.

Il presidente della Commissione europea, Josè Barroso, in una conferenza stampa al fianco di Monti, ha intanto lodato il premier italiano per le riforme avviate e i risultati conseguiti finora per risolvere la crisi in Italia. Prima di cedere la parola al premier, al termine di un incontro tra i due, Barroso ha parlato di «segnali incoraggianti», rilevando che «la fiducia sta tornando» nei confronti dell’Italia. Il presidente della Commissione ha poi ribadito la sua «fiducia» in Monti.

«Ho parlato ieri con Silvio Berlusconi» e gli ho ribadito «molto francamente l’importanza di avere un’Italia stabile e che prosegua sulla strada delle riforme. Questo è cruciale per l’Italia e per l’Europa», ha poi sotolineato Barroso, ribadendo più volte di quanto l’Ue abbia bisogno di «un’Italia forte e stabile», è tornato ad elogiare l’operato del governo Monti. «L’Ue apprezza i significativi passi avanti fatti in questi anni per ridurre debito e deficit, con risultati considerevoli» ha spiegato nel corso della conferenza stampa congiunta con il premier italiano. Soffermandosi anche sui «risultati raggiunti sul fronte dei costi di finanziamento, ai minimi dal 2010».

Un risultato, quello sugli spread, raggiunto «grazie alle misure prese, grazie a Monti e al suo governo» ha spiegato, tornando a invitare Roma a continuare «su questa strada» perché, ha ribadito, «è la precondizione per far tornare la crescita». «Non ci sono soluzioni magiche se non continuare sulla strada delle riforme» ed in questa direzione «l’Ue continuerà a sostenere l’Italia in questo percorso».

[dailymotion]http://www.dailymotion.com/video/xvvzue_monti-italia-sara-europeista-con-qualsiasi-governo-videodoc-il-premier-da-bruxelles-ue-interesse-naz_news?search_algo=2[/dailymotion]

© Riproduzione Riservata

Commenti