Pronto l’ultimo assalto a Drogba ma se salta l’ivoriano i bianconeri andranno sul bomber della Roma, che non entusiasma Zeman. Idea scambio con Quagliarella

Pablo Osvaldo e Didier Drogba

E’ partito lo sprint per il “top player” che dovrà essere acquistato a gennaio per arricchire il parco attaccanti della Juventus e garantire i gol che potrebbero rivelarsi decisivi in Champions League. 

Imminente l’assalto della Juve a Didier Drogba, anche se sarà difficile prenderlo, quasi impossibile. I dirigenti di corso Galileo Ferraris hanno, comunque, promesso ad Antonio Conte che sarà fatto un tentativo. E così sarà. Nel frattempo i vertici bianconeri hanno messo a punto un’iniziativa che, magari, può anche intrigare il giocatore. Lo scorso giugno gli spedirono in bianco un contratto con cinque milioni (più bonus) a stagione per far capire al campione l’interessamento concreto. Lui non accettò ma – ci assicura chi gli sta vicino – gradì molto. Ora, invece, gli è stata recapitata (tramite un intermediario italiano) il dvd di Juventus-Chelsea 3-0.

Come a dire: se la vuoi rivincere per la seconda volta consecutiva accetta la proposta che ti verrà fatta. Un modo elegante per fargli capire quando sia fondamentale e gradito il suo apporto. Dettagli, certo. Anzi contorni di una trattativa che si preannuncia tremendamente complicata. Primo perché il Fenomeno del gol è ancora legato al club cinese (Shenua Shanghai) da un contratto biennale a undici milioni a stagione, secondo perché la sua attuale società non ha alcuna intenzione di darlo via a meno che non si trovi senza sponsor. Per ora non ce l’ha perché chi lo ha voluto se ne è andato. Considerando l’importanza dell’investimento, però, è probabile che qualcuno si faccia vivo nelle prossime settimane.

E allora Beppe Marotta proverà a seguire una pista diversa. Perchè naturalmente c’è anche un piano B. Quello, tutto sommato, più percorribile: a detta di molti operatori di mercato le due società ne avrebbero già discusso. Possibile, dunque, lo scambio Osvaldo-Quagliarella .

Il giallorosso, si sa, non rientra nelle grazie del rigidissimo Zeman che è anche riuscito a tenere fuori (e a vincere) un certo Daniele De Rossi. Mentre il bianconero a Torino gioca poco. Juve e Roma si scambierebbero i giocatori per poi discutere gli aspetti finanziari a giugno.

Il giallorosso ha tre anni in meno del campione d’Italia e, quindi, Baldini chiederà anche una contropartita finanziaria. Oppure un giocatore. Ma, come detto prima, se ne riparlerà nei primi giorni di gennaio, quando ci sarà un incontro considerato molto importante.

Sirene inglesi, intanto, per Fernando Llorente. Il centravanti spagnolo in scadenza di contratto con l’Athletic Bilbao ha dichiarato al programma ‘Revista de la Liga’ su Sky Sports: “Non è vero che sono già d’accordo con la Juventus, è assolutamente falso. Penso sia normale che si parli di queste cose, ma bisogna rispettare le regole. Sono un giocatore dell’Athletic e fino al 1 febbraio non posso firmare per nessun altro club”.

“La Premier League mi piace molto, come ho detto più volte il campionato inglese mi affascina parecchio. E’ una buona opzione, ma dovremo aspettare fino al termine della stagione per vedere cosa succede”. Arsenal, Liverpool e Tottenham sono alla finestra pronte ad aprire l’asta per Llorente.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=weER4Iof8P8[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti