Lo “Special One” a fine stagione andrà via dal Real Madrid: lo attende la panchina del Manchester United

José Mourinho

“Divorcio!” Titola così, a tutta pagina, il quotidiano sportivo Marca, in riferimento alla fine della storia d’amore tra José Mourinho e il Real Madrid.

Le parti si sono confrontate e hanno deciso che a fine stagione ognuno andrà per la propria strada, tanto che l’entourage di Mou è già al lavoro per la ricca buonuscita, considerando il rinnovo del contratto fino al 2016 firmato non più tardi di sei mesi fa. Florentino Perez è stufo del comportamento dello Special One, della sua gestione dello spogliatoio e delle sue battaglie contro arbitri e piazza e ha deciso di sbarazzarsi di lui, anche in caso di conquista della Decima Champions League.

Non ci sarà però l’Italia nel futuro di Mourinho, che ha più volte ribadito la volontà di tornare in Premier League dove piace a Manchester United, Manchester City, Chelsea e Liverpool. Deve solo scegliere il progetto tecnicamente ed economicamente più interessante, dal primo luglio il Real Madrid farà parte del suo passato.

Di Mourinho ha parlato anche Sir Alex Ferguson, che ha aperto ad un futuro del portoghese all’Old Trafford: “Puo’ allenare dovunque, anche al Manchester United. Ma non voglio fare previsioni su quello che succedera’ in questo club, io non sono eterno ma non ci sono dubbi che Jose’ possa allenare qualsiasi squadra. Non avrei mai immaginato che un ragazzo che non aveva mai giocato a pallone potesse diventare un grande allenatore. Ma c’e’ riuscito grazie alla sua forte e meravigliosa personalita’. Guardate quello che ha vinto e ha solo 50 anni, venti in meno di me. Di questo passo vincera’ altri 42 trofei”.

Dal canto suo, José Mourinho ha dichiarato in conferenza stampa alla vigilia della gara di Champions League contro l’Ajax: “Il mio futuro? Questa domanda dovete farla al vostro collega di Marca. Io non dirò nulla e penso che nemmeno Florentino Perez dirà qualcosa, non devo dirvi quando e di cosa parliamo col presidente. Non ho problemi con lui, abbiamo un buon rapporto e non sarò certo io ad alimentare certe voci. Il mio futuro è la mia partita di domani numero 101 in Champions”.

“Ferguson ha detto che potrei prendere il suo posto al Manchester United? Gli amici sono così, parlano sempre bene di te. Il Paris Saint Germain? Domani un mio assistente andrà a vedere la partita col Porto perché pensiamo possa essere un potenziale avversario negli ottavi, questa è l’unica cosa che penso del Psg”.

© Riproduzione Riservata

Commenti