Al Jazeera annuncia riesumazione leader palestinese per stabilire cause decesso dopo scoperta tracce di polonio

Yassir Arafat

La salma del leader palestinese Yasser Arafat è stata riesumata oggi per cercare di stabilire le cause della sua morte, avvenuta nel 2004 in un ospedale di Parigi.

L’iter si sarebbe compiuto stamattina a Ramallah, stando a quanto riferito da al Jazeera citando Tawfiq al-Tirawi, direttore della Commissione di inchiesta sulla morte di Arafat, secondo cui le operazioni previste sono iniziate in gran segreto a partire dalla mezzanotte locale di ieri.

L’emittente araba ha precisato di non aver avuto conferme da altre fonti, sottolineando però come tutto il processo sia circondato dal massimo riserbo. “Quello che posso dire è che alcuni dei miei colleghi hanno visto i membri della squadra francese a Ramallah osservare la riesumazione e poi fare dei test”, ha detto il corrispondente di al Jazeera. Nadeem Babato.

Il processo vede coinvolti i magistrati francesi che indagano sulle cause del decesso, ma anche gli esperti dell’Istituto di Radiofisica di Losanna, che hanno rilevato nei mesi scorsi quantità anormali di polonio su alcuni effetti personali di Arafat, ed esperti russi, coinvolti dall’Autorità palestinese perchè conducano analisi indipendenti.

Tutto il processo durerà circa 10 ore e per Arafat è stata prevista la risepoltura sin da oggi oggi pomeriggio con una cerimonia militare, stando a quanto precisato da Tirawi. I familiari del defunto leader palestinese hanno esplicitamente accusato Israele di averlo avvelenato.

© Riproduzione Riservata

Commenti