Monito del premier: “posta in palio altissima, ora urge individuare le nuove modalità di finanziamento per prestazioni e servizi, sennò sostenibilità non garantita”

Mario Monti

«La sostenibilità futura del Servizio sanitario nazionale potrebbe non essere garantita»: lo ha detto oggi il presidente del Consiglio, Mario Monti, intervenuto in videoconferenza in occasione della presentazione a Palermo del progetto del nuovo Centro per le biotecnologie e la ricerca biomedica della Fondazione Rimed.

«La crisi – ha sottolineato Monti – ha colpito tutti e il campo medico non è un’eccezione. La sostenibilità futura dei sistemi sanitari nazionali, compreso il nostro, di cui andiamo fieri, potrebbe non essere garantita se non si individueranno nuove modalità di finanziamento per servizi e prestazioni. La posta in palio è altissima».

Monti: poche occasioni per guardare al futuro con speranza. «Non sono tante le occasioni per me e per i ministri per guardare l’oggi con conforto e il domani con grande speranza, anche per questo mi dispiace non essere stato con voi» ha detto Monti rammaricandosi di non aver potuto partecipare alla presentazione del progetto per il centro Rimed.

«Il futuro del Paese legato alla comunità internazionale». «Il futuro del nostro Paese – ha sottolineato il premier – non è prescindibile dal futuro della comunità internazionale».

«Ricerca e innovazione presupposti per crescita vurtuosa». «La ricerca e l’innovazione nel campo delle scienze della vita sono i presupposti per un sentiero di crescita virtuoso, in grado di generare investimenti esteri, miglioramenti, e occupazione di qualità – ha detto Monti ».

© Riproduzione Riservata

Commenti