Il derby è rosanero. Finisce 3-1 con il centesimo gol in A per Fabrizio Miccoli. Anche Ilicic torna grande e sigla una doppietta. Il solito Lodi non può bastare agli etnei

Miccoli segna il gol dell’1-0 e dà inizio alla serata magica del Palermo

Il derby della Sicilia torna a sorridere al Palermo ed è Fabrizio Miccoli, nonostante i timori della vigilia, a decidere la sfida col Catania, che salva morale e panchina al tecnico rosanero. A siglare la rete del vantaggio e la salvezza di Gasperini ancora ancorato al Palermo esplosivo, opportunista quanto basta, per approfittare degli appannamenti di un Catania che ha mancato di interpretare correttamente gli schemi dell’avversario. Il derby di Sicilia che apre la 14° giornata di Serie A si chiude con la vittoria netta dei rosanero per 3-1.

L’attaccante, che non si era allenato giovedì scorso destando dubbi e perplessità in considerazione dell’impegno di questa sera, sblocca dopo appena 10′ di gioco il risultato favorito da Morganella. Servito ai limiti dell’area, a Miccoli basta aggiustarsi la palla quel tanto per tirare di destro a girare imparabile per Andujar.

La manovra rosanero non incontra la resistenza catanese: gli uomini di Maran consentono un instancabile contropiede dei ragazzi del Gasp che sfiorano il raddoppio con la traversa di Brienza al 22′. Aumenta l’intensità e con essa, le reciproche ostilità che costringono Romeo ad abbondare con i gialli. Si arriva sul finire del primo tempo con un contatto in area sospetto che fa infuriare Spolli che protesta. Accusa che respinge Donati. Per l’arbitro vanno ammoniti entrambi.

Al rientro in campo, l’assetto delle compagini non muta sostanzialemnte, nel senso che con le dovute sostituzioni (imposti nel caso del problema fisico accusato da Izco) il senso di questo incontro non cambia. Ilicic trova il raddoppio per il Palermo grazie a un assist da incorniciare di Brienza che fa partire un diagonale rasoterra. Andujar non ci arriva. Le ripartenze rosanere spiazzano gli uomini di Maran che rimangono disorientati e poco incisivi.

La terza rete del Palermo nasce dal redivivo Ilicic, che si fa mezzo campo palla al piede, entra in area, rientra e prende in controtempo il portiere catanese. Lodi segna un gol capolavoro su punizione, quando ormai la partita è finita.

[dailymotion]http://www.dailymotion.com/video/xvcqfd_hilights-palermo-catania-3-1-24-novembre-2012_sport?search_algo=2[/dailymotion]

© Riproduzione Riservata

Commenti