Il “giallo” delle email segrete dei generali Usa: nessun marinaio ha assistito alla sepoltura del n.1 di Al Qaeda

Osama Bin-Laden

Il giallo si riapre. Nessun marinaio americano assistette alla sepoltura in mare di Osama bin Laden, avvenuta al termine di una cerimonia a bordo della portaerei “Uss Carl Vinson” in cui vennero rispettate tutte le procedure della tradizione islamica.

Lo si legge in alcune e-mail interne che allora si scambiarono alti ufficiali delle forze armate Usa e ora ottenute dall’Associated Press, grazie al Freedom of Information Act.

I messaggi, diffusi dal Dipartimento della difesa, sono in buona parte censurati, ma sono comunque la prima testimonianza del genere rilasciata dalle autorità Usa sulla morte del numero uno di al Qaeda, avvenuta durante un blitz dei Navy Seal la notte del primo maggio 2011 ad Abbottabad, in Pakistan.

In un messaggio datato 2 maggio, riferisce la Ap, si legge che il corpo di bin Laden venne lavato e avvolto in un sudario bianco. In un altro, che alla cerimonia assistette solo un ristretto gruppo degli ufficiali in comando della nave. «Sono state seguite le procedure islamiche per la sepoltura», scrisse il contrammiraglio Charles Gaouette, allora vice comandante della V flotta Usa, aggiungendo che «il corpo del defunto è stato lavato e posto in un lenzuolo bianco. Il corpo è stato messo in una sacca.

Un ufficiale ha letto le previste considerazioni religiose, che sono state tradotte in arabo da una persona di madre lingua araba. Dopo che la lettura è stata completata, il corpo è stato posto su una tavola preparata, che è stata sollevata da un lato e il corpo del defunto è scivolato in mare».

«Consegnato il pacco». In un altro messaggio, che dimostra il livello di segretezza attorno all’operazione, il contrammiraglio Gaouette chiede al contrammiraglio Samuel Perez, comandante del gruppo d’attacco della portaerei Vinson: «ci sono notizie del pacco per noi?», ovvero il corpo di bin Laden che doveva essere trasportato in elicottero. La risposta è: la «Fedex ha consegnato il pacco» e «i due camion sono tranquillamente in viaggio verso la base».

© Riproduzione Riservata

Commenti