L’identità della bambina individuata dagli inquirenti in un campo rom a Gela non corrisponde a Denise Pipitone

Denise Pipitone

Non è Denise Pipitone la bambina trovata a Gela. Gli accertamenti sulla ragazzina portata in commissariato per una forte somiglianza con Denise, la bimba scomparsa il primo settembre del 2004 a Mazara del Vallo, “hanno dato esito negativo”. Lo ha reso noto il dirigente della squadra mobile di Gela, Giovanni Giudice.

La ragazzina, ha spiegato il funzionario, è figlia di una coppia di Rom che da diversi anni risiede a Gela. Secondo gli investigatori, che hanno controllato i documenti e i certificati di nascita, non sarebbe necessario l’esame del Dna. Tuttavia, per maggiore sicurezza, hanno chiesto alla procura di Marsala di poter compiere anche questo accertamento.

L’illusione del ritrovamento di Denise è durata poche ore. La redazione della trasmissione di Raiuno “La vita in diretta”, aveva dedicato un approfondimento alla notizia, in occasione di un’udienza del processo alla sorellastra di Denise accusata di concorso in sequestro di minorenne e del suo ex fidanzato imputato di false dichiarazioni al pm. E, negli stessi momenti in cui parlava la mamma di Denise, Piera Maggio, era arrivata la notizia del blitz compiuto a Gela, in un campo Rom.

Nell’ambito degli accertamenti già concentrati a Gela, la ragazzina – riferisce il giornalista de “La vita in diretta”, Walter Rizzo – è stata individuata nel primo pomeriggio di oggi e portata dagli agenti nel commissariato di polizia di Gela dove si trova tuttora. Alcune auto degli agenti sarebbero uscite un paio di ore dopo dal commissariato alla ricerca di un’altra ragazzina della comunità Rom stanziale.

Nel corso del programma è stata mostrata anche una foto, che sembrava mostrare qualche somiglianza con la piccola Denise (che oggi avrebbe 12 anni), anche se va considerato che sono trascorsi otto anni dal rapimento della bambina. E i riscontri hanno poi confermato che purtroppo non si trattava di Denise Pipitone.

© Riproduzione Riservata

Commenti