Il bomber svedese segna 4 reti in amichevole contro l’Inghilterra: l’ultimo gol è un vero capolavoro. E adesso i tifosi chiedono a Berlusconi di riportarlo al Milan

Zlatan Ibrahimovic

Nel mercoledì delle amichevoli internazionali è stata la notte del ciclone-Ibrahimovic.

La Svezia stende l’Inghilterra 4-2, trascinata dal suo giocatore-simbolo. L’attaccante del Paris Saint Germain, infatti, piazza quattro gol che seppelliscono la nazionale inglese. La storia della partita: Ibra apre al 20′, ripreso da Welbeck (35′) ed inglesi che allungano con Caulker (38′).

Ma nella ripresa Zlatan diventa devastante: prima pareggia i conti (78′), a sei minuti dalla fine firma il tris e allo scadere fa esplodere lo stadio portando a quattro il bottino personale addirittura con una rovesciata da trenta metri, sfruttando la posizione del portiere inglese fuori dalla propria area di rigore. Contro un Ibrahimovic così c’è stato poco da fare per l’Inghilterra. Letteralmente annientata la nazionale britannica.

Se ogni gol di Zlatan Ibrahimovic è sale rovesciato sulle ferite dei tifosi milanisti, il poker all’Inghilterra e, soprattutto, quella pazzesca rovesciata da 30 metri sono diventati ovviamente autentica soda caustica.

Per questo motivo, altro servirebbe ben altro che andare a Milanello venerdì per officiare lo sterile, annunciato, mediatico rito delle consultazioni con Allegri, i giocatori e i dirigenti sulle ragioni della crisi della squadra. Il Cavaliere – urlano i tifosi rossoneri – faccia qualcosa di “milanista”: vada a Parigi e riporti a casa Ibra. Il quale, l’ha detto e ripetuto nelle scorse settimane, ha lasciato il cuore a Milano.

Costerebbe tanti milioni riportarlo in Italia, ma quanto ci rimetterebbe il Milan nella deprecabile ipotesi – che sta già diventando certezza – di un mancato ingresso nella prossima Champions League e quanto ci ha già rimesso, senza i gol di Ibra in campionato e in questa Coppa dei Campioni; se contiamo quanti spettatori e quanti abbonati in meno, al campionato e alla Champions siano stati registrati, il piatto piange…

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=FgpigJgjnk0&feature=player_embedded[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti