Il sindaco di Taormina, Mauro Passalacqua, torna in Florida, a Sunny Isles Beach, per impegni istituzionali

“missione” Sunny Isles Beach

Il sindaco di Taormina, Mauro Passalacqua, non potrà partecipare per “impegni istituzionali” alla discussione a Palazzo dei Giurati sul bilancio. L’atto di programmazione economica del Comune, ricordiamo, è a rischio bocciatura e l’ente locale – travolto dai debiti – rischia il dissesto finanziario.

Il primo cittadino è partito nelle scorse ore (insieme all’esperto ai Grandi Eventi, Dino Papale) alla volta degli Stati Uniti, destinazione Florida, per gemellarsi con i miliardari della cittadina di Sunny Isles Beach.

Il viaggio dalle parti di Miami fa seguito alla presenza nei mesi scorsi (29 agosto – 2 settembre) della delegazione americana a Taormina ma anche ad un’altra “missione” in America del sindaco – sempre a Sunny Isles Beach -, che iniziò con partenza il 24 aprile 2012 e si concluse con il rientro in Sicilia il 2 maggio scorso. 

Una impegnativa e faticosa trasferta istituzionale, insomma, per consacrare un’amicizia internazionale. “L’iniziativa avrà riflessi significativi per l’economia e il turismo di Taormina”: parola di Passalacqua.

Rotta sull’America per lavoro e non per vacanza come le solite “malelingue” già dicono in queste ore. Il bilancio e il dissesto del Comune possono anche passare in secondo piano e sotto il sole della lussuosa Florida il sindaco potrà dormire sonni tranquilli: qui resta l’assessore alle Finanze, Fabio D’Urso, che ha confezionato un bilancio “blindato”. Pazienza se per completare la legislatura e non dover dichiarare il dissesto, verranno stangati di tasse i cittadini. Se poi le cose dovessero precipitare ci sarà sempre tempo per vendere qualche immobile del Comune.

Ecco una cartolina della bellissima Sunny Isles Beach, dove in questi giorni avrà luogo la “missione istituzionale”.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=pES4Gi4KPB0[/youtube]

 

© Riproduzione Riservata

Commenti