Dopo la rete con il Malaga, il rigore sbagliato contro la Fiorentina: i sostenitori rossoneri si scagliano contro l’attaccante. Stavolta la cessione è davvero inevitabile

Alexandre Pato

La storia d’amore tra Pato e il Milan è ormai ai titoli di coda. Il gol di martedì scorso contro il Malaga sembrava aver riavvicinato Alexandre Pato ai tifosi milanisti. Una rondine però non fa primavera.

L’attaccante brasiliano di nuovo nell’occhio del ciclone per il rigore fallito contro la Fiorentina e per l’ennesima desolante prestazione. Una prestazione che ha spazientito un gruppo di tifosi rossoneri che domenica, all’uscita dello stadio, hanno circondato l’auto del Papero contestandolo pesantemente.

Testimoni raccontano siano volate parole grosse nei confronti del brasiliano e che anche la sua vettura abbia ricevuto qualche manata dai frustrati supporters che non ne possono più di vedere sconfitte e prestazioni così scialbe da chi dovrebbe fare la differenza. Un duro colpo per l’autostima del fragile attaccante carioca che già era stato ferito dai fischi piovuti dalle tribune a fine partita e che questa mattina, alla ripresa degli allenamenti, avrà un confronto con Allegri per chiedere spiegazioni e rassicurazioni sulla fiducia che l’allenatore milanista nutre nei suoi confronti.

E’ però soprattutto il brasiliano, che va ricordato ha recuperato da un paio di settimane dall’ennesimo infortunio che ha tarpato le ali alla sua giovane carriera, che si deve dare una svegliata e forse la cosa migliore potrebbe essere quella di cambiare aria a gennaio. In un altro ambiente potrebbe trovare nuovi stimoli e mettersi alle spalle il passato. Anche se non sembrano esserci all’orizzonte molte squadre interessate al Papero. Per questo il Milan guarda con sempre più attenzione ai guai di Balotelli al Manchester City e sogna di vestire Super Mario di rossonero.

© Riproduzione Riservata

Commenti