Il presidente del Milan “sogna” in maglia rossonera il fantasista del Chelsea. La doppietta in Champions alla Juve ha fatto “innamorare” il Cavaliere, che lo considera il vero erede di Kakà. Ai blues in cambio Pato o Boateng

Oscar dos Santos Emboaba Júnior

Silvio Berlusconi non ha nessuna intenzione di mollare la presidenza del Milan e dopo una stagione che si preannuncia avara di soddisfazioni già si prepara al tentativo, certamente non facile, di far tornare la squadra rossonera competitiva.

Le cessioni di Ibrahimovic e Thiago Silva ancora “bruciano” ai tifosi che chiedono a gran voce al Cavaliere di tornare protagonista sul mercato e fermare l’emorragia di campioni che da qualche tempo ha fatto perdere terreno al Milan nei confronti delle rivali in Italia ed Europa.

E Berlusconi ha già individuato il colpo per l’estate che verrà: si chiama Oscar dos Santos Emboaba Júnior, in arte Oscar, il 21enne fantasista brasiliano che in Champions League ha rifilato una doppietta alla Juventus e che Buffon, in particolare, ancora ricorda per la parabola diabolica della seconda rete segnata ai bianconeri.

Oscar, nel calciomercato estivo 2012 è stato acquistato dal Chelsea per 31 milioni di euro e oggi indossa la maglia numero 11 lasciata libera da Didier Drogba. Non sarà facile strapparlo al Chelsea, che non ha certo bisogno di soldi e l’ha pagato una cifra considerevole ma la maglia del Milan ha sempre un certo fascino.

Nell’autunno 2011, Ariedo Braida si trovava in Sudamerica e quella volta andò anche a visionare Oscar. Sulle sue tracce c’era anche il Barcellona ma poi la spuntò il Chelsea.

In cassa, in via Turati, ci sono ancora i soldi delle cessioni di Ibra e Thiago al Psg, in parte ovviamente servite per ripianare il pesante deficit finanziario della società ma che potrebbero consentire l’impiego di un tesoretto per il mercato che verrà. E si sa che a gennaio non ci sono grandi occasioni. Ecco perchè l’attenzione è rivolta all’estate 2013.

Berlusconi rivede nelle movenze funamboliche e la facilità di calcio di Oscar il possibile erede del mai dimenticato Kakà. E in comune sembra avere anche la faccia da bravo ragazzo e il carattere della stella che sa fare gruppo con i compagni di squadra. L’ex asso di San Paolo e Internacional ha fatto “innamorare” il presidente rossonero in occasione della gara contro la Juve.

Sul piatto, per arrivare a Oscar, potrebbe essere messo anche uno tra Pato e Boateng. Argomenti convincenti per andare a trattare a Londra con la concreta speranza di portare via il talentuoso brasiliano.  La “caccia” al nuovo Kakà sta per iniziare.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=KXw7ocoqsew[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti