I due club potrebbero scambiarsi i loro bomber sin qui deludenti: il “Pazzo” non si è inserito a Milano e anche il collega soffre le troppe panchine. Un affare possibile

Giampaolo Pazzini

Una voce che scuote gli orizzonti di gennaio. Due destini che si (ri)uniscono? Giampaolo Pazzini dal Milan alla Juve e Alessandro Matri in direzione opposta?

Questa settimana dagli studi di ‘Qui Studio a Voi Stadio’ su Antenna3 TeleLombardia l’esperto dirigente calcistico Luciano Passirani ha lanciato una clamorosa indiscrezione di mercato in vista di gennaio, quando Juventus e Milan potrebbero scambiarsi il centravanti.

In effetti già la scorsa estate i rossoneri si erano fatti avanti per Matri prima di prendere (dall’Inter in cambio di Cassano) Pazzini, a sua volta precedentemente contattato da Marotta, che aveva già avuto modo di apprezzarlo prima all’Atalanta e poi alla Sampdoria.

Entrambi classe 1984, finora hanno deluso le attese sia in termini di gol che di prestazioni. L’idea c’è, ma gli ostacoli non mancano. Pazzini guadagna 500mila euro all’anno più di Matri, che percepisce uno stipendio da 2,2 milioni a stagione.

Un cambio di maglia potrebbe rilanciarli, anche in considerazione delle rispettive caratteristiche: il gioco di Conte potrebbe fornire i cross di cui necessita il “Pazzo”, mentre Allegri ritroverebbe l’attaccante di manovra già allenato ai tempi del Cagliari e adesso troppe volte relegato in panchina. A differenza del suo collega, Matri potrebbe comunque lasciare in ogni caso la Juve, visto che interessa pure ad altri club italiani e stranieri.

© Riproduzione Riservata

Commenti