Il re del porno: “sono stato anche con anziane e trans. Avevo una dipendenza dal sesso, ora ho imparato a controllarmi. Ero malato, mi ha salvato mia moglie”

Rocco Siffredi

Rocco Siffredi colpisce ancora. Ma stavolta a entrare in azione sono le sue parole. Dichiarazioni che fanno rumore.

Il porno-attore si confessa e racconta di aver avuto una vera e propria dipendenza dal sesso. “Avevo toccato il fondo: andavo per strada come un drogato e prendevo quel che capitava, anche vecchie e trans”, ha dichiarato il re del porno al settimanale Donna Moderna.

“Mi facevo schifo: ho due figli stupendi, una consorte fantastica, ma non riuscivo a resistere. Solo da pochi anni ho imparato a controllarmi, grazie a mia moglie. È stata lei la mia psicologa” ha proseguito Siffredi, che domani sera apparirà su Canale 5 in una puntata de I Cesaroni. “Ho avuto quattro o cinquemila donne – ha aggiunto – ma il ruolo di padre mi ha completato davvero”.

Nell’intervista Siffredi ha rivelato anche quali sono i suoi idoli: “Amo andare in moto e il mio mito è Valentino Rossi. Un altro idolo è Mike Tyson perché, se non avessi fatto il pornodivo, mi sarebbe piaciuto fare il pugile o il pilota di elicotteri”.

© Riproduzione Riservata

Commenti