Lo svedese del Psg punito per un calcione al portiere avversario. Poi il S.Etienne trova la rete del successo

Zlatan Ibrahimovic

Capocannoniere e stella indiscussa della Ligue 1 francese ma anche inopportuno protagonista di un episodio da dimenticare, che gli costa l’espulsione e che soprattutto porta il suo Psg al tracollo.

Zlatan Ibrahimovic, genio e sregolatezza, stavolta la combina grossa e non si tratta di un gol o una prodezza.

Ibra viene espulso per un colpo di kung fu al portiere avversario, e il Paris St. Germain incassa, nemmeno tre minuti dopo la cacciata di Ibra, il gol del definitivo ko in casa contro il St. Etienne.

La partita è finita 2-1 a favore degli ospiti, andati a segno con Sakho (autorete) al 55’ e con l’altro ex milanista Aubameyang al 73’. Inutile la rete di Hoarau a due minuti dalla fine per la squadra di Carlo Ancelotti.

Ora il Psg, che rimane primo in classifica con 22 punti, rischia di essere raggiunto al comando da Tolosa e Marsiglia, se oggi vinceranno i rispettivi impegni contro Bordeaux ed Ajaccio. Il St. Etienne è salito al quarto posto, a quota 18.

© Riproduzione Riservata

Commenti