Rossoneri a valanga contro il Chievo: settimo punto in tre partite per i rossoneri, che s’impongono per 5-1 a “San Siro” con le reti di Emanuelson, Montolivo, Bojan, El Shaarawy e Pazzini. Di Pellissier la rete clivense

Riccardo Montolivo ancora in gol

Terzo risultato utile consecutivo in campionato per il Milan che riesce a piegare il Chievo grazie a una prestazione convincente: vittoria con il Genoa, pari a Palermo e ora altra vittoria con il Chievo. Il 5-1 di San Siro è frutto di una delle migliori partite di quest’anno da parte dei ragazzi di Max Allegri che sembrano finalmente sulla strada della guarigione dopo un inizio stagione da incubo. L’attacco gira, segnano anche altri giocatori oltre al solito El Shaarawy, che si porta a quota 8 in testa alla classifica dei marcatori. Il modulo, il 4-2-3-1 sembra quello giusto. Insomma, qualcosa si muove: martedì arriva un Malaga da affrontare a testa alta.

Allegri punta su Pazzini e non su Pato per il ruolo di punta centrale nel suo 4-2-3-1; a centrocampo la coppia Montolivo-Ambrosini, dietro Zapata preferito a Yepes. Una chance da titolare anche per Bojan, al fianco di El Shaarawy ed Emanuelson. Corini invece ridisegna il suo Chievo con un accorto 5-3-2: al centro della difesa Papp assieme ad Andreolli e Dainelli. Davanti la coppia Pellissier-Thereau.

Un quarto d’ora di studio e poi sono scintille a San Siro: è il Milan a spezzare l’equilibrio grazie a un sinistro sporco di Emanuelson che beffa Sorrentino sul secondo palo. Il primo gol in campionato con il Milan dell’olandese regala il vantaggio ai suoi, ma l’1-0 dura meno di 180 secondi: sul primo corner a favore del Chievo la truppa di Allegri ricasca nei soliti errori di posizionamento e incappa nel gol dell’1-1 di Pellissier, che gira ottimamente di testa sul cross di Luciano.

La partita si accende, ma è anche molto equilibrata, soprattutto a centrocampo: il Milan fatica a servire Pazzini e allora è paradossalmente sulle ripartenze che può fare più male al Chievo. Al 37’ una bella trama rossonera porta al gol di Montolivo, bravo a battere da fuori area sulla palla arretrata servitagli da Emanuelson. Thereau prova a far paura ad Abbiati, ma subito dopo ecco il 3-1: altro tiro da fuori e altro gol, il primo in rossonero da parte del piccolo Bojan, anch’egli aiutato da una deviazione.

Si attende la risposta da parte del Chievo, ma la partita rimane incanalata nei binari cari al Milan: Corini inserisce Marco Rigoni prima e Stoian poi (brutta botta per Dramé, che verrà precauzionalmente portato in ospedale), passando al 4-3-3, ma i risultati sul campo non si vedono. Entrano anche Di Michele e Boateng, di ritorno dopo un paio di partite di “riposo forzato”, e il Milan trova anche il 4-1: al 76’ è El Shaarawy a siglare il suo ottavo gol in campionato, grazie all’assist preciso di Abate. Non è finita, perché nel finale c’è gloria anche per Pazzini che finalizza al meglio la solita cavalcata di El Shaarawy. 5-1 e tanti sorrisi a San Siro: finalmente è tornato un Milan godibile.

[dailymotion]http://www.dailymotion.com/video/xutmnk_ac-milan-5-1-chievo_sport?search_algo=2[/dailymotion]

© Riproduzione Riservata

Commenti