Antonio Ricci, deus ex machina del tg satirico di Canale 5, ha annunciato la possibilità di una svolta a sorpresa: presto potrebbero cambiare i volti dei due conduttori

Ezio Greggio ed Enzo Iacchetti

Tempi di crisi anche per “Striscia la Notizia”. Prima le polemiche sulle nuove veline, poi il calo di ascolti, con “Affari tuoi” che a ottobre ha superato in più di una circostanza il tg satirico di Canale5, e i non eccelsi risultati della versione domenicale.

Il deux ex machina di “Striscia”, in una intervista ripresa dal sito “Blogsfere”, vede Antonio Ricci non scomporsi troppo e, parlandone a “Tv Sorrisi e Canzoni”, annuncia una importante, e per certi versi clamorosa, novità: nel 2013 ci saranno nuovi conduttori.

“In passato abbiamo fatto esperimenti – ha dichiarato Ricci – e oggi posso dire che per qualsiasi evenienza abbiamo un panchina lunga di gente pronta a subentrare.

C’è il falso mito che condurre ‘Striscia’ non è facile e gente abituata agli stress da diretta sente la responsabilità. Faletti, per esempio, fu colpito da un ascesso psicosomatico alla prima puntata. Comunque per l’anno prossimo ci saranno grandi novità sui conduttori”. Insomma, Ezio Greggio e company non possono più dormire sonni tranquilli. In coppia attualmente con Michelle Hunziker, a gennaio arriverà Enzo Iachetti a ricomporre con Greggio la coppia più amata degli ultimi anni.

Ma per quanto i due staranno insieme? Tutto viaggia ancora nel massimo riserbo, compreso il fatto che la parte finale della stagione primaverile avrebbe visto dietro al bancone del tg i comici siciliani Ficarra e Picone, ma ora tutto potrebbe essere rimesso in discussione, anche per dare una ventata di novità in una televisione sempre più stantia e ripetitiva, come ha osservato lo stesso Ricci: “Quest’estate mi sono fatto una scorpacciata di programmi: su malattie schifose, con gente con brufoli abnormi.

Oppure con uomini contro cibo, gente che ingurgita cose stupefacenti (e poi sta male), la donna-aragosta… Oppure serie su animali mordaci, o su pescatori che frugano con le mani in acque fangose per prendere pesci orribili. C’è occupazione dell’etere, ma non innovazione.

L’unico fatto nuovo in tutto ciò sta nella capacità di produrre programmi a costi bassissimi: non pagano i pesci, per esempio”. E bastona, come potrebbe essere diversamente visto che è la moda del momento, la classe politica: “I politici sono i nuovi caratteristi. La nostra rubrica ‘I nuovi mostri’ prima era popolata di gente del GF o del gossip. Oggi è occupata dai battibecchi furibondi (e finti nel senso… più vero del termine) dei politici”. E se lo dice lui c’è da credergli.

© Riproduzione Riservata

Commenti