Pogba stende il Bologna al 91′ e regala i tre punti ai bianconeri: +4 sui nerazzurri, che battono la Samp

Paul Pogba

Decima giornata del campionato di Serie A nel segno di Juventus e Inter che, in attesa del big match di sabato sera a Torino, vincono rispettivamente 2-1 contro il Bologna e 3-2 contro la Samp, facendo il vuoto alle loro spalle grazie alla sconfitta del Napoli a Bergamo per 1-0 e al pari casalingo della Lazio contro il Torino per 1-1.

Cade ancora la Roma che, dopo il ko contro l’Udinese, perde anche a Parma con lo stesso punteggio: 3-2. Ottima prova del Cagliari che supera in casa 4-2 il Siena. Vince anche il Chievo (2-0 al Pescara). Pareggio per 2-2 fra Udinese e Catania.

JUVE-BOLOGNA 2-1 L’uomo nuovo della Juve si chiama Paul Pogba. Ventanni da compiere a marzo, il talento francese risolve tutti i problemi bianconeri realizzando la rete che al 93′ condanna il Bologna. Il 2-1 finale, firmato anche da Quagliarella e Taider, porta a quarantanove i risultati utili consecutivi della squadra di Conte mentre salgono a quattro punti di vantaggio sulla seconda (l’Inter) visto il ko del Napoli.

Solo nella ripresa la Juve sblocca il risultato. Al 9′ azione iniziata da Pogba, rifinita di testa da Giaccherini e conclusa in rete da Quagliarella. L’attaccante bianconero poco dopo sfiora il raddoppio. La squadra di Conte tiene bene in mano il gioco, ma nel momento più diffcile il Bologna rialza la testa e trova il pareggio.

E’ il 26′ quando De Ceglie perde palla al limite dell’area regalando a Taider l’occasione giusta. Il giovane francese prende la mira e dal limite lascia partire un gran sinistro che supera Buffon. La Juve prova a reagire, entra Vucinic al posto di Isla e proprio nell’ultimo minuto di recupero è Pogba a mettere la firma su tre punti d’oro, che valgono un sospiro di sollievo prima dello scontro scudetto di sabato sera contro l’Inter.

[dailymotion]http://www.dailymotion.com/video/xur0m5_juventus-bologna-2-1_sport?search_algo=2[/dailymotion]

PARMA-ROMA 3-2. Continua la maledizione del 3-2 per la Roma di Zeman. Seconda sconfitta in tre giorni per i giallorossi che subiscono l’ennesima rimonta della stagione, stavolta al Tardini contro il Parma di Donadoni. Capitolini avanti all’8′ con Lamela. Sotto il diluvio la Roma si spegne. Arriva così il sorpasso del Parma in tre minuti con le reti di Belfodil e Parolo. In un campo ormai ridotto a piscina, la Roma tenta la rimonta nella ripresa ma la squadra di Zeman non riesce mai ad arrivare dalle parti di Mirante. Arriva, invece, il 3-1 del Parma con Zaccardo, inevitabile conclusione di una partita da cancellare quanto prima dalla testa dei giocatori giallorossi. Inutile il rigore trasformato da Totti al 66′ (il 16° del capitano della Roma segnato in carriera contro il Parma), in grado solo di rendere un po’ meno amara una sconfitta che allontana i sogni di gloria dei giallorossi.

LAZIO-TORINO 1-1. Il Torino ferma la Lazio all’Olimpico. Finisce 1-1 la sfida valida per la 10ª giornata di Serie A. Un bel match quello giocato tra biancocelesti e granata, rimasto in bilico fino alla fine e deciso dalle reti di Glik al 10′ del primo tempo e da Mauri al 57′. Da segnalare in casa biancoceleste il giallo rimediato da Klose al 90′ che dunque salterà la sfida contro il Catania e potrà essere a disposizione di Petkovic per il derby contro la Roma dell’11 novembre prossimo.

ATALANTA-NAPOLI 1-0. Passo falso del Napoli che crolla in casa dell’Atalanta. Decide un gol di Carmona al 19′. La squadra di Mazzarri, che sente l’assenza di Cavani, scivola al terzo posto a -6 dalla Juve.

CAGLIARI-SIENA 4-2. Vola il Cagliari che stende il Siena con un secco 3-1 firmato dalla doppietta di Nené e un bellissimo gol in contropiede di Sau. Tutto in meno di mezz’ora. Bogdani al 42′ accorcia le distanze. Ribeiro all’89 segna il gol del 4-2. A tempo scaduto arriva il gol di Calaiò, che però serve a poco.

CHIEVO-PESCARA 2-0. Il Chievo batte il Pescare 2-0. Succede tutto in un minuto, al 75′ sblocca Luciano su rigore. Nemmeno il tempo di festeggiare e Stoian firma il gol del 2-0. Un uno-due micidiale che stende la squadra di Stroppa.

UDINESE-CATANIA 2-2. Gol e spettacolo a Udine. Il solito Di Natale non basta ai friulani per portare a casa tre punti, ma Totò al 92′ salva la sua squadra dalla sconfitta dopo averla portata in vantaggio su rigore al 29′. In mezzo i gol di Castro e Lodi.

INTER-SAMPDORIA 3-2. L’Inter vince in rimonta contro la Sampdoria di Ferrara, in una partita spettacolare, e accorcia sulla Juve. I nerazzurri sono ora secondi in classifica a meno 4 dalla Juve, alla vigilia del big-match di sabato sera. La partita è iniziata in salita per la squadra di Stramaccioni, grazie a Munari che al 20′ porta in vantaggio i blucerchiati. Poi ci pensa Milito a pareggiare i conti su rigore al 52′. Palacio completa la rimonta al 68′ su assist perfetto di Cassano, poi Guarin all’81’ firma il 3-1. Eder accorcia al 94′ ma è troppo tardi. La squadra di Ferrara incassa la quinta sconfitta consecutiva.

[dailymotion]http://www.dailymotion.com/video/xur0lh_inter-milan-vs-sampdoria-3-2-match-highlights_sport?search_algo=2[/dailymotion]

© Riproduzione Riservata

Commenti