La festa diventa tragedia: a Madrid, quattro ragazze muoiono nella calca. Sparatoria a Los Angeles, 4 feriti

4 morti per la festa di Halloween

Halloween tragico nel mondo: in particolare a Madrid e Los Angeles. Nella capitale spagnola quattro ragazze sono morte nella calca, mentre a Los Angeles una sparatoria ha provocato 4 feriti.

Quattro ragazze spagnole tra i 18 e i 25 anni sono morte nella calca durante una festa di Halloween nel padiglione sportivo dell’arena di Madrid, che ha una capienza di 10mila persone, intorno alle 4 del mattino.

Un’altra ragazza versa in condizioni critiche. Dai primi esami effettuati sui corpi delle ragazze risulta che i decessi sarebbero stati causati da asfissia o traumi dovuti a forti contusioni.

La tragedia di Madrid come quella della Love Parade. L’incidente riporta alla memoria la tragica “Love Parade” di due anni fa a Duisburg, in Germania, nella quale morirono 21 giovani, tra cui l’italiana Giulia Minola. Anche in quel caso la strage fu provocata dal sovraffollamento presso l’ingresso principale dell’area in cui si teneva l’evento.

A Los Angeles fermato un sospetto. Quattro ragazzi sono rimasti feriti, di cui uno – di 17 anni – in modo grave, in seguito a una sparatoria avvenuta la notte scorsa, intorno alle 22, durante una festa di Halloween al campus della Southern California University. Il ferito più grave, il diciassettenne, è stato colpito al torace e ad una gamba ed è stato ricoverato al Cedars-Sinai Hospital. Testimoni hanno riferito che i feriti sono tre ragazzi e una ragazza. Un sospetto è stato fermato dalla polizia di Los Angeles circa due ore dopo la sparatoria. La polizia ha chiesto a tutti gli studenti di rimanere nelle loro stanze e di non aprire la porta a persone sconosciute. Il campus è stato comunque chiuso. L’università, che conta 38.000 studenti in tutto, ospita il più alto numero di studenti stranieri degli Stati Uniti.

Un precedente nel 2008. La Southern California University, dove la notte scorsa quattro ragazzi sono rimasti feriti in una sparatoria durante una festa di Halloween, era stata già protagonista di un simile incidente nel 2008, quando lo sprinter Bryshon Nellum fu gambizzato per ben tre volte durante una festa per la notte delle streghe poco fuori dal campus. L’atleta si è poi ripreso completamente e quest’anno ha vinto la medaglia d’argento nella staffetta 4×4 alle Olimpiadi di Londra.

© Riproduzione Riservata

Commenti