“Napoli-Milano” dirottato per portare Totti e la Roma a Parma all’insaputa dei passeggeri. Il treno fa 40 minuti di ritardo, Trenitalia rimborserà i passeggeri inferociti

Francesco Totti

Un treno dirottato all’insaputa dei passeggeri per le “comodità” di una squadra di calcio. Frecciarossa Napoli-Milano fa 40 minuti di ritardo non per problemi tecnici o di maltempo ma soltanto per portare la Roma a Parma, per una partita di calcio.

Un dirottamento in piena regola per consentire alla squadra di Zeman di approdare nel capoluogo ducale, dove poi mercoledì sera è stata sconfitta 3-2.

E i passeggeri? Ignari di tutto hanno subito il “disservzio”, l’inconveniente. Una piccola, grande vergogna che simboleggia gli abusi e gli eccessi made in Italy, dove l’interesse collettivo viene dopo quello del singolo.

L’ufficio stampa di Trenitalia si è affettata a cercare di smentire la notizia del mancato preacciso: “Non è vero, era stato comunicato nelle stazioni a bordo”. In un secondo momento la decisione di rimborsare il 25% del biglietto ai passeggeri, uno sconticino per indorare la pillola.

Il fatto è avvenuto sul treno Frecciarossa 9544, il cui costo è di 133 euro per la prima classe, la seconda classe è leggermente più popolare: un biglietto è venduto a 95 euro.

La partenza era prevista alle 14:50, l’arrivo a Milano alle 19:40. A quasi un’ora dall’arrivo alla stazione del capoluogo meneghino, l’imprevisto programmato, secondo quanto riferiscono fonti della Rete ferroviaria, o meglio il fuoriprogramma, come dicono i passeggeri infuriati: una sosta in quel di Parma.

Una fermata effettuata per consentire alla Roma di scaricare armi e bagagli in vista della sfida di campionato prevista nel turno infrasettimanale al Tardini. Operazioni che hanno inciso sul ritardo del treno, quaranta minuti in tutto. La protesta si è anche spostata in rete. Un tweet per tutti: “#AsRoma complimenti per aver ‘dirottato’ a Parma il Frecciarossa per Milano, causando disagi ai viaggiatori lavoratori ignari ed incazzati”.

Tra Trenitalia e l’As Roma esiste una partnership di collaborazione, che consente a Totti e compagni di viaggiare sul Frecciarossa in occasione di alcune trasferte.

Stando al capoufficio stampa Federico Fabretti, come riportato da Il Fatto Quotidiano, il ritardo accumulato è di 19 minuti, di cui 14 accumulati per disagi nella circolazione.

Trenitalia si difende, dicendo che il ritardo era stato annunciato dagli altoparlanti e segnalato nelle varie stazioni di competenza. Trenitalia, anche per evitare ulteriori danni di immagine, ha deciso comunque di rimborsare ai passeggeri che hanno subito disagi, il 25% del biglietto.

© Riproduzione Riservata

Commenti