Gli specialisti di medicina estetica affermano che in Italia sta già dilagando un fenomeno “preoccupante”

trattamento al botulino

A dire il vero, il termine coniato dai medici per sottolineare quella che sta diventando una vera e propria ossessione anche nel nostro paese per il botox, è Botulinofilia!

La voglia di essere sempre più belli e sempre più giovani, dilaga anche nel nostro bel paese con prepotente tenacia.

Basta fare due semplici calcoli per farsi un’idea di quanto questo “fenomeno” stia dilagando: negli ultimi anni, infatti, le persone che si sono sottoposte alla “tossina botulinica” sono state così tante, da far schizzare questo intervento al secondo posto assoluto tra quelli più richiesti nella chirurgia estetica.

A rendere noto il “preoccupante” fenomeno, sono stati proprio gli specialisti del settore, che si sono riunitisi in occasione del 14esimo Congresso internazionale di medicina estetica Agorà-Amiest a Milano.

La richiesta di una “spianatina” alle rughe, quindi, viene battuta solo da quella del ridimensionamento del profilo delle labbra, ma il sorpasso, giurano i medici, è cosa possibile! Infatti, basta pensare al fatto che il botox, quattro anni fa, era “solo” al 4° posto tra gli interventi richiesti ed ora mantiene, solitario, il secondo posto.

Ovviamente, questi tipi di interventi possono causare seri problemi alla salute, in particolare per chi non si affida a strutture specializzate e per coloro che ricorrono a cure fai dai te, che oltre a dare risultati discutibili a livello estetico, possono mettere seriamente in pericolo la salute.

Volete sapere, avendo assegnato le prime due medaglie, a chi va quella di bronzo tra gli interventi estetici più richiesti?

Sul podio della classifica 2012 dei trattamenti estetici più gettonati, vince la terza medaglia la rivitalizzazione cutanea.

© Riproduzione Riservata

Commenti