Il sindaco Bloomberg annuncia che 375mila persone devono lasciare casa. “Tempesta seria e pericolosa”

l’uragano Sandy

Arriva l’urgano Sandy e il sindaco di New York, Michael Bloomberg, ha annunciato che sarà necessaria l’evacuazione di alcune zone della città, cosa che costringerà l’evacuazione di 375.000 persone.

“E’ una tempesta seria e pericolosa”, ha detto il primo cittadino in conferenza stampa.

Le autorità di New York hanno deciso di chiudere la rete di trasporto pubblico della città – compresa la metropolitana – a partire della 19 ora locale (mezzanotte in Italia), in previsione dell’arrivo dell’uragano “Sandy”: lo ha annunciato il governatore dello stato di New York, Andrew Cuomo.

Annullati anche centinaia e centinaia di voli in arrivo o in partenza dagli aeroporti di New York e di altre città della East Coast; gli scali newyorchesi dovrebbero tuttavia rimanere aperti. Il municipio della Grande Mela ha inoltre ordinato la chiusura dei parchi, delle aree giochi e della spiagge almeno fino a lunedì.

“Sandy”, che ha già causato almeno 59 morti nel suo passaggio sui Paesi caraibici, è classificato come uragano di categoria 1 e si estende su un fronte di circa 800 chilometri. La perturbazione si muove a circa 22 chilometri orari, con raffiche di vento che superano i 120 Km/h, e una pressione di 951 ettopascal inedita a queste latitudini.

[dailymotion]http://www.dailymotion.com/video/xun2cd_uragano-sandy-stato-di-emergenza-a-new-york-e-washington_news?search_algo=2[/dailymotion]

© Riproduzione Riservata

Commenti