Gli investigatori ad Acapulco alla ricerca di Angela Celentano. Si muove l’Interpol. Il momento decisivo per verificare se davvero esiste la ragazza che ha scritto a Catello e Maria dicendo di essere la bimba scomparsa

Angela Celentano

Mai come in questa vicenda la prudenza è d’obbligo, dopo tante delusioni. La svolta adesso, nel giallo di Angela Celentano, potrebbe essere però vicina.

Sono ore di attesa per Maria e Catello Celentano, genitori della piccola Angela, scomparsa il 10 agosto 1996 sul monte Faito. Il commissario straordinario del governo per le persone scomparse, il prefetto Michele Penta, ha assicurato il proprio sostegno economico e logistico agli inquirenti messi in campo dalla procura della Repubblica di Torre Annunziata. E così, già nelle prossime ore, gli investigatori voleranno in Messico per raggiungere la città di Acapulco.

Proprio qui – scrive “Il Mattino” di Napoli -, infatti, risiede Celeste Ruiz, la giovane che ha più volte dichiarato di essere Angela, di stare bene e di non voler essere cercata. Gli investigatori sono decisi ad andare fino in fondo per verificare se la misteriosa ragazza esista, se effettivamente si tratti di Angela o magari soltanto di una persona vicina alla bambina scomparsa 16 anni fa.

Entreranno in casa Ruiz per capire chi, due anni fa, ha contattato prima via mail e poi telefonicamente la famiglia di Angela. Interrogheranno Cristino Ruiz, il padre di Celeste, finito sotto inchiesta dopo aver negato che dalla sua casa siano partiti i messaggi diretti alla famiglia Celentano. A sollecitare la trasferta messicana è stato Luigi Ferrandino, l’avvocato della famiglia Celentano: «I nostri investigatori sono tra i migliori al mondo, per cui riteniamo che debbano avere un ruolo ancora più diretto ed incisivo per chiarire questa vicenda», ha detto il penalista napoletano.

Dal canto suo, il procuratore della Repubblica di Torre Annunziata, Raffaele Marino, ha già firmato la rogatoria internazionale che costringerà gli amministratori di Facebook, il social network attraverso il quale Celeste Ruiz si è messa in contatto con la famiglia Celentano, a comunicare informazioni e dettagli direttamente ai magistrati italiani.

Dalla California, infatti, sono attesi riscontri sui tre contatti – intestati rispettivamente a Celeste Ruiz, Claudia Torres e Norma Hikla – utilizzati per contattare la famiglia Celentano e sul traffico di messaggi ad essi riconducibile. Nel frattempo si muove l’Interpol, che nella tarda mattinata di ieri ha acquisito tutti i documenti e i filmati prodotti dalle trasmissioni televisive italiane che si sono occupate del caso-Celentano. Gli agenti sono alla ricerca di qualsiasi spunto utile per fare chiarezza su quello che, al momento, resta un vero e proprio enigma.

Al lavoro anche i carabinieri del Ris di Roma, chiamati a analizzare la foto, giunta via mail dal Messico, che ritrae una ragazza assai somigliante a Rossana, la sorella maggiore di Angela. È possibile che si tratti di Angela? Oppure quella foto è solo il frutto di uno scherzo di pessimo gusto? Per il momento, due sono i punti fermi: la fotografia non è stata ritoccata e suggerisce una somiglianza particolarmente spiccata con Rossana Celentano. Per approfondire questi aspetti, i genitori di Angela sembrano intenzionati ad ampliare il pool di esperti che li assiste. Catello e Maria sono pronti a recarsi entro Natale in Messico per provare a incontrare Celeste Ruiz, quella ragazza che sostiene di essere la loro figlia scomparsa.

Nelle prossime ore – riporta “Il Mattino” – all’ex-comandante dei Ris Luciano Garofano ed all’esperto di informatica Giovanni Bassetti potrebbe aggiungersi un terzo super-consulente con un preciso incarico: verificare la compatibilità tra la ragazza nella foto ed il probabile volto di Angela. Ecco perché, a casa Celentano, c’è un clima di rinnovato ottimismo. Per la prima volta, Maria e Catello non si sentono più soli nel battere la pista messicana. Al loro fianco, oltre alla squadra di esperti capitanata dall’avvocato Ferrandino, anche i magistrati di Torre Annunziata e gli agenti dell’Interpol, sempre più convinti che da oltreoceano possano arrivare informazioni interessanti sulla sorte della piccola Angela.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=-BeZvoQxBHo[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti