Commessa ad hoc in Brasile sulla fornitura di navi. Pm: “era una tangente mascherata da contratto d’agenzia”. Indagato anche l’ex ministro dello Sviluppo economico

Claudio Scajola

Una presunta tangente, pari all’11 per cento dell’importo della commessa in Brasile per la fornitura di navi fregate il cui valore era di circa 2,5 miliardi di euro, è alla base delle ipotesi di reato che i magistrati di Napoli contestano al manager del colosso di Stato, Paolo Pozzessere.

La presunta tangente, stando a quanto emerge dalle indagini, avrebbe dovuto essere mascherata da contratto di agenzia.

Questo nuovo filone di inchiesta, nel quale risultano indagati anche l’ex ministro Claudio Scajola, l’allora consulente per l’internazionalizzazione del ministro, Massimo Nicolucci, e il presidente degli industriali napoletani, Paolo Graziano, si avvale anche delle dichiarazioni rese ai magistrati da Lorenzo Borgogni, ex responsabile delle relazioni esterne di Finmeccanica.

Secondo i Pm partenopei, l’ex titolare dello Sviluppo economico avrebbe fatto un tentativo di mediazione in un affare legato a forniture all’estero da parte del colosso italiano. “Ho appreso adesso di questo avviso di garanzia – ha commentato Scajola – ribadisco che nell’ambito delle competenze di ministro dello Sviluppo economico ho girato il mondo sempre nel rispetto delle leggi e delle regole e ho sempre svolto questi compiti alla luce del sole e in incontri ufficiali”.

“Non ho mai avuto incontri privati. Sono sereno e non capisco cosa ci sia dietro ma da adesso sono a disposizione dei magistrati, se volessero sentirmi sull’argomento. Mi pare strambo – ha detto ancora Scajola – che in questo momento un’attività di ministro di cui sono orgoglioso possa essere vista come qualcosa di losco. Non ammetto alcuna speculazione vergognosa. Non ho alcun portavoce che si chiama Nicolucci, conosco un deputato, ma non ho mai avuto un portavoce con questo nome”.

[dailymotion]http://www.dailymotion.com/video/xujwt7_finmeccanica-arrestato-pozzessere-indagato-scajola_news?search_algo=2[/dailymotion]

© Riproduzione Riservata

Commenti