Google aggiorna il proprio sistema operativo mobile, introducendo interessanti novità. Vediamo quali sono

Android Jelly Bean 4.1

Google ha annunciato la prossima versione di Android, denominata Jelly Bean oggi. Ci sono tanti miglioramenti nelle notifiche, nella velocità e nella scorrevolezza, nonché una nuova funzionalità denominata Google Now che vi dà utili informazioni in tempo reale in base a dove vi trovate e gli appuntamenti del vostro calendario.

Google Now vi aggiorna con informazioni utili in tempo reale. Probabilmente la caratteristica più interessante in Android 4.1 è una funzione chiamata “Google Now“, che vi tiene aggiornati su ciò che è importante nella vostra vita, in base agli eventi segnati in calendario.

La funzionalità mostra anche i luoghi di interesse, ristoranti e bar e vi dice anche le particolarità di specifici luoghi. Non solo: sarete sempre informati sullo stato dei voli in arrivo, risultati sportivi, le conversioni di valuta se viaggiate all’estero e molto altro ancora.

Il grafico della conoscenza per ottenere risultati migliori attraverso una ricerca intelligente
Google ha anche aggiunto il suo grafico intelligente della conoscenza per la ricerca mobile. Se si cerca una persona, un luogo, Google vi mostra una scheda con le informazioni relative a quella cosa specifica. Se si esegue una ricerca sulle condizioni climatiche, vi sarà visualizzata una schermata con tante informazioni meteo. Naturalmente, è possibile scorrere verso il basso per bypassare la scheda e ottenere i risultati di ricerca normali, se lo desidera.

Se si esegue la ricerca vocalmente, vi verranno comunque mostrati i risultati di ricerca. Il riconoscimento vocale è stata velocizzato e ora comprende meglio il linguaggio naturale. La voce è anche molto bella e sorprendentemente non-robotica.

Le notifiche sono espandibili e forniscono maggiori dettagli. Le notifiche in Jelly Bean sono ora espandibili, in modo da poter ottenere ulteriori informazioni su una notifica specifica. Ad esempio, se c’è una chiamata persa, vedrete l’immagine abbinata al contatto, il numero e un pulsante per telefonare il chiamante. È anche possibile vedere il corpo di un messaggio di Gmail e rispondere ad esso, nonché visualizzare i prossimi eventi del calendario e si può anche scrivere o rispondere ai commenti sui social network come Foursquare (e, presumibilmente, Facebook e Twitter). Se qualcuno condivide una foto su Google+, vedrete una versione completa della foto, condivisibile con un solo tocco.

Per impostazione predefinita, il cassetto espande la notifica in alto nella lista: non appena si passa il dito sopra la notifica, si espande automaticamente. Se si desidera espandere altre notifiche nel centro notifiche, è possibile farlo con lo swipe, utilizzando due dita.

“Project Butter” aggiunge velocità e scorrevolezza all’interfaccia utente di Android. Google ha lavorato per migliorare la UI di Android con qualcosa che chiama “Project Butter”, un’iniziativa per migliorare la velocità e la scorrevolezza. Ciò era anche un obiettivo che si voleva raggiungere in Ice Cream Sandwich, ma invece di apportare modifiche dell’interfaccia, sembra che Jelly Bean contiene miglioramenti non visibili a prima vista. Il più interessante di questi è il miglioramento di risposta touch, che sale fino alla CPU, non appena si tocca lo schermo in modo da poter reagire rapidamente a quello che state per fare.

Voice Actions sono ora disponibili in modalità offline. Parlando di controllo vocale, Google ha anche ridotto le dimensioni del riconoscimento vocale: ciò significa che se si desidera inviare un messaggio di testo con la voce, è possibile farlo direttamente dalla tastiera, senza connessione a internet.

La nuova fotocamera ha più gesture. La fotocamera ha ottenuto un paio di nuovi gesti. In vista telecamera, è possibile scorrere a sinistra per visualizzare il vostro rullino fotografico, scorrere attraverso la vostra libreria di foto a destra. Se si desidera una visione più ampia dell’immagine, è possibile pizzicare per vedere la pellicola della foto e scorrere verso l’alto per eliminarne, proprio come si può fare nel browser o schermi multitasking introdotti in Ice Cream Sandwich.

La schermata principale ridimensiona automaticamente i widget. Infine, la schermata iniziale riorganizza automaticamente il display quando si rilasciano i widget. Se volete spostare un widget, ma non c’è abbastanza spazio per farlo, la schermata agirà al posto vostro e collocherà il widget stesso in modo che possa collocarsi al meglio. Infatti, le icone saranno organizzate automaticamente e ridimensionati i widget.

© Riproduzione Riservata

Commenti