L’ex premier in aula al processo: “leggo che mi avete già condannato. Sono intervenuto solo per evitare una crisi diplomatica con il presidente Mubarak”. Apicella difende il Cavaliere: “non ha mai allungato le mani su nessuna”  

Silvio Berlusconi

Niente sesso ad Arcore, nessun rapporto intimo con Ruby. Dopo la deposizione di oggi di Berlusconi, a confermare che nei festini della residenza privata del Cavaliere non accadeva mai nulla di malizioso, è stato anche Mariano Apicella.

Il cantautore, legato da grande amicizia con l’ex premier, ha testimoniato a Milano al processo in cui Berlusconi risponde di concussione e prostituzione minorile in merito al caso Ruby. E in aula ha assicurato: “Mai visto Berlusconi allungare le mani sulle ospiti”. Dichiarazioni rese dopo quelle spontanee rilasciate in tribunale dal Cavaliere: “Non ho mai avuto rapporti intimi con Ruby”. “Questo in realtà è un processo alla mia vita privata – ha dichiarato – alle feste nella mia residenza di Arcore, si tratta di una intrusione senza precedenti nella vita di un cittadino”.

“Non ho mai avuto rapporti intimi con Ruby – ha proseguito – le avevo solo concesso tramite il mio amministratore un prestito perché lei mi aveva detto di poter diventare socia di un centro estetico”. Il cavaliere ha inoltre spiegato di aver fatto la telefonata in questura la sera del 27 maggio 2010 “solo per evitare conseguenze diplomatiche negative, dal momento che Ruby aveva raccontato di essere figlia di una cantante egiziana e imparentata con la famiglia Mubarak”.

“Leggo che mi avete già condannato – ha aggiunto, leggendo una memoria scritta – spero però che non sia così perché sarebbe una barbarie e significherebbe che l’Italia non è una democrazia”. Le parole di Berlusconi si riferiscono a un passaggio della memoria in cui spiega perché non si è fatto interrogare. “Avrei voluto rispondere alle domande ma vent’anni di attività della procura di Milano per costruire accuse contro di me me lo hanno sconsigliato e quindi ho deciso, contro il parere di molti, di parlare con queste dichiarazioni in cui ho ricostruito la realtà dei fatti”, ha concluso il Cavaliere.

© Riproduzione Riservata

Commenti