Tutti in strada ad Atene: manifestanti incappucciati hanno lanciato bottiglie incendiarie contro i poliziotti dispiegati di fronte e ai lati della sede del Parlamento

la protesta dei lavoratori in Grecia

Un Paese sull’orlo del disastro e riesplodono momenti di tensione nella centralissima piazza Syntagma ad Atene dove alcuni manifestanti incappucciati hanno lanciato bottiglie incendiarie contro i poliziotti dispiegati di fronte e ai lati del Parlamento. Gli agenti in tenuta antisommossa hanno reagito esplodendo candelotti lacrimogeni.

Sulla piazza sono convenuti migliaia di dimostranti che hanno aderito allo sciopero generale indetto per oggi dai due maggiori sindacati ellenici contro le nuove misure di austerita’ richieste dalla Troika. Migliaia di cittadini greci sono scesi per le strade questa mattina per protestare contro le nuove misure di austerità che il governo ellenico sta concordando con la troika Ue-Bce-Fmi per sbloccare la nuova tranche di aiuti da 31 miliardi di euro.

Le manifestazioni hanno provocato un forte rallentamento dei servizi pubblici anche a causa della nuova decisione allo sciopero generale, il quarto da inizio anno, invocato dai sindacati contro le misure del governo. Non funziona alcuna linea ferroviaria, compresi i collegamenti con gli aeroporti, e sono bloccati anche i traghetti.

[dailymotion]http://www.dailymotion.com/video/xuf8lo_sciopero-generale-in-grecia-in-concomitanza-del-vertice_news?search_algo=2[/dailymotion]

© Riproduzione Riservata

Commenti