Il presidente francese: “bisogna costruire il futuro. Vorrei un Europa a più velocità, con cerchi diversi”

Francois Hollande

In occasione dell’uscita domani su “La Stampa” del supplemento Europa e alla vigilia del summit europeo, il quotidiano torinese anticipa online un’intervista al presidente francese Hollande. Relativamente alla crisi, dice Hollande, “il peggio è passato” ma il futuro e ancora tutto da costruire”. E per Hollande il futuro è un Europa “a più velocità, con cerchi diversi”.

«Il peggio, vale a dire la paura dell’esplosione della zona euro, sì, è passato. Ma il meglio ancora non c’è. Tocca a noi costruirlo». Alla vigilia del summit europeo di domani Hollande incontra d all’Eliseo sei quotidiani europei, Le Monde, El País, The Guardian, La Stampa, Gazeta Wyborcza e Süddeutsche Zeitung, .

Nell’intervista, il Presidente della Repubblica francese ribadisce che senza crescita il rigore non serve: «Nell’interesse di tutti, non è possibile infliggere una condanna a vita a nazioni che hanno già fatto sacrifici considerevoli se, a un certo punto, i popoli non vedono i risultati dei loro sforzi. E’ compito della Francia convincere i nostri partner che l’austerità non è una fatalità».

© Riproduzione Riservata

Commenti