A gennaio i rossoneri all’assalto al 31enne difensore della nazionale inglese: è in scadenza con il Chelsea

Ashley Cole

Per il Milan il mercato di gennaio stavolta non sarà un appuntamento da vedere comodamente in poltrona ma la chance imperdibile di provare a raddrizzare una stagione sin qui disgraziata.

I rossoneri a caccia di un rinforzo sull’out sinistro, ruolo occupato in questi ultimi tempi senza troppa fortuna dai vari Antonini, Taiwo, Didac Vilà e Mesbah.

Ashley Cole, 31 anni di età e un contratto in scadenza a giugno che rischia concretamente di non essere prolungato col Chelsea, sta per irrompere prepotentemente nel mercato internazionale, magari anche in quello italiano.

Il Milan, che ha varato ultimamente una politica votata al risparmio e al ringiovanimento della rosa, si vedrebbe “costretto” a puntare su un giocatore non più giovanissimo, ma fisicamente integro e soprattutto uno specialista nel suo ruolo. E poi si porterebbe in dote un’esperienza internazionale e una personalità che sembra mancare nella squadra di Allegri dopo la partenza di tanti senatori a giugno.

Sul calciatore inglese risulta esserci anche l’interesse del PSG, non troppo soddisfatto dell’ex interista Maxwell e allenato da un tecnico (Ancelotti) che ha apprezzato le qualità di Ashley già al Chelsea.

Il club francese rappresenta un ostacolo duro se si considera il suo strapotere economico e la maggiore possibilità di accontentare le richieste di ingaggio di Cole, che avrebbe chiesto al Chelsea un nuovo contratto di 3 anni ad almeno 5 milioni all’anno. Cifre esorbitanti per qualsiasi club del nostro Paese, tanto più per il Milan di questi tempi. Ma per uno come Cole il gioco vale la candela. Altro che i 5 milioni di stipendi per i vari Mexes e Flamini…

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=QosfuJpaqW0[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti