Eligio Giardina si dimette da consigliere e lancia la sua corsa a sindaco di Taormina: “pari dignità al centro e le frazioni. Serve un’alternativa a questa Amministrazione e un profondo cambiamento nella gestione della città”

Eligio Giardina

Il leader dell’Udc di Taormina, Eligio Giardina, si è dimesso stamane da consigliere comunale. Con questa mossa Giardina, di fatto, lancia la sua candidatura a sindaco in vista delle amministrative 2013.

Ed è lui stesso a dare l’annuncio: “mi candiderò a sindaco per essere il sindaco di tutti i taorminesi”.

“Rassegno le mie irrevocabili dimissioni da consigliere – scrive Giardina nella sua lettera di dimissioni protocollata nella tarda mattinata di oggi – e si tratta di un gesto attentamento meditato, che è mosso da tre motivazioni essenziali. Intanto, intendo impegnarmi per il resto della legislatura interamente in un’attività politica sul territorio, per costruire un’alternativa amministrativa all’attuale gestione della città, partendo dalle aree più periferiche, come Trappitello, Mazzeo, Bruderi e Mastrissa ma anche i quartieri di Taormina che pur essendo centro storico sono stati di fatto periferizzati da incuria e trascuratezza. Intendo contribuire a questa alternativa insieme a quanti al di là delle proprie appartenenza vogliono dare come me un contributo attivo per un cambiamento profondo della gestione pubblica della città”.

“Lancio quindi sin d’ora un appello per la costituzione di un comitato civico che pur partendo dalle frazioni e le periferie vuole coinvolgere in modo determinante persone del centro città. La mia intenzione è quella di privilegiare più le persone e i loro valori che i partiti e le loro dinamiche, con il solo obiettivo del bene di Taormina, vista nella sua unità e integrazione territoriale. Ringrazio il presidente del Consiglio e i colleghi consiglieri per questi anni di impegno trascorsi insieme nel tentativo di fare del Consiglio comunale un luogo di difesa degli interessi della nostra città e sono certo che il dott. Salvatore Valerioti, che gode della mia stima, saprà esercitare il ruolo con la serietà e l’impegno che lo hanno sempre contraddistinto”.

Giardina è, dunque, ufficialmente il primo sfidante dell’attuale sindaco di Taormina, Mauro Passalacqua, che a sua volta si ricandiderà alla poltrona di primo cittadino. Dopo le Regionali del 28 ottobre inizierà la lunga volata finale che porterà alle elezioni comunali della primavera 2013.

 

 

© Riproduzione Riservata

Commenti