Impresa del leader di Movimento Cinque Stelle, che a 62 anni ha attraversato le acque dello Stretto di Messina a nuoto, in 1 ora e 17 minuti. Cori e applausi all’arrivo del comico: i “grillini” lanciano l’assalto finale alla casta  

Grillo dopo la traversata dello Stretto

Beppe Grillo è arrivato a Messina a nuoto: lo aveva preannunciato ed è stato di parola. Ha attraversato a nuoto lo Stretto in un’ora e 17 minuti. Il leader del Movimento cinque stelle è stato accolto da una folla festante e ha mostrato con la mano la “V” del segno di vittoria. Ora i “grillini” si preparano al tour siciliano del loro leader, per l’assalto finale alla casta in vista delle elezioni regionali del 28 ottobre. Una data che potrebbe segnare la consacrazione del movimento e il preludio alla spallata a pochi mesi dalle elezioni nazionali.  

Si è tuffato nello Stretto di Messina, da Cannitello, una frazione di Villa San Giovanni (Reggio Calabria), Beppe Grillo. Il comico, con muta nera con simbolo 5 Stelle, cuffia, pinne e occhialini, ha compiuto la traversata fino a Messina dando così ufficialmente avvio alla campagna elettorale del Movimento 5 Stelle nell’isola dove il 28 ottobre prossimo si voterà per la presidenza e l’Assemblea regionale siciliana.

“Sono sbarcato in Sicilia! Ho superato lo Stretto!”. Qualche minuto dopo l’arrivo a Messina, sul blog di Grillo è comparso un intervento del comico per ‘celebrare’ la sua traversata. “Questo è il terzo sbarco in Sicilia in 150 anni. Il primo fu Garibaldi che portò i Savoia, il secondo fu fatto dagli americani che portarono la mafia, il terzo sono io con il MoVimento 5 Stelle, ma né Garibaldi o Nino Bixio o Lucky Luciano sono arrivati in Sicilia a nuoto”, ha scritto i.

A Messina Grillo è stato attorniato da decine e decine di giornalisti, operatori, fotografi e simpatizzanti del Movimento ed è stato registrato qualche momento di tensione tra i presenti, ma che è subito scemato. “I bookmaker – ha sottolineato Grillo – non ci credevano, e davano il successo della mia attraversata 1 a 15, incredibile. E prevedevano anche l’ipotesi di un infarto nella prima metà della traversata…”. Ma sono stati smentiti, nonostante le avverse condizioni meteo, la pioggia e le correnti, abbiano complicato l’impresa, rinviandone la partenza di un’ora.

Sostenuto dagli organizzatori della traversata e incitato da sostenitori 5 Stelle, Grillo ha nuotato per un’ora e 17 minuti verso la Sicilia. Dalla barca degli organizzatori gli consigliavano di respirare ogni due secondi, e lui rispondeva mostrando il pollice in segno di ‘ok’. Il mare era leggermente mosso, l’acqua non molto calda. Attorno a Grillo decine di barche, oltre a mezzi navali di capitaneria di porto, polizia, carabinieri e della polizia municipale di Messina

“Lo sbarco del nostro movimento in Sicilia – ha detto Grillo alla partenza della sua nuotata – è sostenuto da un gruppo di ragazzi straordinari che non hanno alcuna intenzione di lasciare la Sicilia e che si mette a disposizione di questa terra. E’ l’Italia che ha bisogno della Sicilia e non la Sicilia dell’Italia”.

Il leader del Movimento Cinque Stelle ha fatto anche un riferimento al Governo. “Monti – ha detto – è un curatore fallimentare. Ha fatto il suo lavoro sporco e adesso se ne andrà. Sono tutti bocconiani che un anno fa dicevano che la crisi era alle spalle, ma da quando c’é il signor Monti tutti i parametri della nostra economia sono peggiorati”.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=Aml6ry1bhaU&feature=player_embedded[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti