Prosegue la querelle sul contributo economico destinato dal Comitato Taormina Arte a privati per alcuni eventi che non rientravano nel cartellone della rassegna.

Sulla vicenda c’era stata una nota del consigliere provinciale Pippo Lombardo e la successiva replica del presidente del Comitato, Mauro Passalacqua.

Nella contesa, sui numeri e sullo specifico, si registra un’altra nota di Lombardo, dal quale riceviamo e pubblichiamo:  

“In merito alle dichiarazioni del sindaco di Taormina nonché Presidente del Comitato Taormina Arte, il quale sostiene che qualcuno vuole mistificare i fatti – scrive Lombardo -, preciso che sui contributi destinati ai privati per i concerti e per gli spettacoli teatrali, la decisione del Comitato Taormina Arte, n° 10 del 2 agosto 2012, recita testualmente: “… di partecipare alla realizzazione degli spettacoli sopra meglio individuati con un contributo finanziario rispettivamente di € 45.000,00 + iva per i concerti di Giorgia, Capossela e Cocciante, di € 30.000,00 + iva per lo spettacolo teatrale Lunaria con la regia di Roberta Torre, di € 10.000,00 + iva per jazz and Art Festival da realizzare a Filicudi ed € 10.000,00 + iva per My dream da realizzare a Messina Villa Dante.

Per maggiore precisazione aggiungo, che il dizionario della lingua italiana recita testualmente; “Rispettivamente”: avverbio – con riferimento a ciascuno degli elementi considerati.

Pertanto, con la suddetta decisione del comitato è stato deciso di spendere:
€ 45.000,00 * 3 = €125.000,00 + iva
€ 30.000,00* 1= € 30.000,00 + iva
€ 10.000, 00*2= € 20.000,00 + iva
Per un totale € 175.000,00 + iva ( che per gli spettacoli è al 10%), quindi € 175.000, 00 + € 17.500,00 = € 192.500,00.

Adesso, conti alla mano, posso ribadire ancora una volta al Sindaco e ai suoi colleghi del Comitato, che l’impegno del provvedimento è di circa € 200.000,00.

In ogni caso, a scanso di equivoci, domani mattina stesso presenterò al Segretario Generale del Comitato una richiesta formale per avere copia di tutti i contratti stipulati con i suddetti privati che hanno ricevuto il contributo, copia degli impegni assunti con la relativa copertura finanziaria attestata dal Segretario Generale del comitato e copia dei pareri contabili sulla somma deliberata, al fine di trasmettere agli organi competenti tutta la documentazione acquisita, poiché anche se fossero solo 1 euro e non 200 mila euro come sostiene Passalacqua, in ogni caso si tratta di risorse pubbliche e pertanto bisogna dare conto a chi di competenza come si spendono”.

© Riproduzione Riservata

Commenti