I bianconeri passano 2-1 a Siena con gol di Marchisio all’84’. Tris della Lazio a Pescara (Hernanes, Klose 2). Successi anche per la Fiorentina, Cagliari e Catania  

l’abbraccio dei giocatori della Juve a Marchisio dopo il gol che deciderà la gara a Siena

 

Ad un passo dalla sorpresa della giornata, un gol di Claudio Marchisio nei minuti finali a Siena salva la Juve e i bianconeri restano in vetta al campionato di Serie A.

Sono dieci le reti messe a segno nel pomeriggio domenicale di questa settima giornata del torneo: la Juventus soffre sul campo del Siena, ma all’84’ sblocca la gara e porta a casa tre punti fondamentali nella lotta scudetto contro il Napoli. Luca Toni vince il duello con Gilardino realizzando per la sua Fiorentina il gol da tre punti al Bologna. Tutto facile per la Lazio, doppio Klose ed Hernanes stendono il Pescara. Netto 2-0 del Catania su un Parma bruttissimo: bel successo in trasferta del Cagliari sul campo del Torino.

SIENA-JUVENTUS 1-2. I campioni d’Italia strappano con i denti tre punti importantissimi e restano in vetta salendo a quota 19 punti con la 46esima partita senza sconfitte in campionato. Dopo 14’ è Pirlo a mandare in vantaggio la Juventus con una splendida punizione che batte Pegolo passando sotto la barriera. Il Siena però non esce dalla partita e dopo un paio di occasioni fallite da Rosina e Calaiò sul finire del primo tempo, dopo che Cosmi si è fatto cacciare per proteste, pareggia con lo stesso centravanti, che insacca anticipando Lichtsteiner su cross di Angelo dalla destra. Nella ripresa entrano prima Asamoah per De Ceglie, poi Giaccherini per Lichtsteiner e anche Quagliarella per Marrone. E l’assedio viene premiato da Marchisio, che all’84’ segna di controbalzo il primo gol stagionale.

FIORENTINA-BOLOGNA 1-0. La Fiorentina, brillante e trascinata in mezzo al campo dalla tecnica di Borja Valero e Mati Fernandez, vince meritatamente il derby dell’Appennino. Decide la gara, contro un Bologna mai in partita, il solito Jovetic, in gol dopo soli sei minuti. Hanno deluso sia Diamanti che Gilardino. La squadra di Montella meritava probabilmente un divario più ampio, ma il risultato finale regala comunque tre punti ad una squadra che gioca un gran bel calcio. C’è anche un dato scaramantico che si ripete in questa stagione: quando segna Jo-Jo la Fiorentina vince sempre.

PESCARA-LAZIO 0-3. Netta affermazione della Lazio di Petkovic, sempre più convincente in questa stagione. Si decide tutto nel primo tempo. Apre le marcature Hernanes direttamente da calcio di punizione; pregevole la parabola disegnata dal brasiliano, ma Perin non sembra esente da colpe. A sigillare lo 0-3 finale ci pensa un maestoso Miro Klose. Prima finalizza un assist al bacio di Candreva dribblando Perin e depositando in rete, poi incorna di testa un calcio d’angolo di Hernanes. Secondo tempo di ordinaria amministrazione. Brutta battuta d’arresto per il Pescara. La sola assenza di Weiss non è un alibi credibile.

TORINO-CAGLIARI 0-1. La cura Pulga-Lopez funziona: dopo l’esonero di Ficcadenti, il Cagliari espugna l’Olimpico (0-1) grazie a un rigore realizzato dal brasiliano Nenè al 73’ (intervento col braccio di Glik in area su conclusione di Astori). I rossoblù conquistano così il primo successo del campionato, legittimato da una prestazione molto attenta in difesa e da un ottimo secondo tempo, in cui Ibarbo è andato vicinissimo al raddoppio colpendo un palo clamoroso. Da dimenticare la prova del Toro, lento nella manovra e quasi mai pericoloso in attacco.

CATANIA-PARMA 2-0. Buona partita dei siciliani che riescono a sbloccare il match dopo pochi secondi di gioco con Gomez bravo a mettere in rete da solo di fronte a Mirante. Parma quasi mai pericoloso in avanti, solo Gobbi al 12′ va vicino al pareggio con una bella girata di destro sul fondo non di molto. Il Catania attacca e trova il raddoppio nel secondo tempo: Izco mette in mezzo per Berghessio che deve solo appoggiare in rete. I padroni di casa segnano pure il terzo gol su un bellissimo contropiede di Castro, ma l’arbitro annulla per un fuorigioco inesistente. Poco male comunque: Catania batte Parma 2-0.

[dailymotion]http://www.dailymotion.com/video/xu5lua_siena-juventus-1-2-sezon-2012-2013-serie-a_sport?search_algo=2[/dailymotion]

© Riproduzione Riservata

Commenti