Zeman “rivoluziona” i giallorossi (in panchina Osvaldo, Burdisso, De Rossi): Atalanta sconfitta 2-0 all’Olimpico

Erik Lamela

La Roma di Zeman è una polveriera dopo la disfatta contro la Juve ma si riscatta vincendo 2-0 all’Olimpico contro l’Atalanta. Decidono le reti di Lamela e Bradley.

In settimana, secondo indiscrezioni dalla capitale, un difensore, un centrocampista e un attaccante avevano più volte attaccato il modulo e la filosofia di Zdenek Zeman. Detto fatto, il boemo, mette in panchina proprio un difensore, Burdisso, un centrocampista, De Rossi (polemico ad alta voce già nel dopo Juve) e un attaccante, Osvaldo. Coincidenza? No, Zeman vuole costruire questa squadra a sua immagine e somiglianza, è stato ingaggiato apposta, preferito a Vincenzo Montella. E così il match contro l’Atalanta, reduce dal crollo casalingo contro il Torino, si apre con questa sorpresa annunciata e con una squadra dedicata all’attacco ma ancora distante dal modello zemaniano.

Il primo tempo dell’Olimpico è infatti un monologo atalantino ma anche oggi gli uomini di Colantuono non riescono a colpire. Clamoroso l’errore di Denis in avvio di gara, ipnotizzato da un grandissimo Stekelenburg. E poi ci prova anche Schelotto di testa, quindi ci pensa la traversa a salvare i giallorossi. E così, nel momento peggiore i padroni di casa passano in vantaggio con Lamela, altro che secondo voci doveva accomodarsi in panchina. Splendido l’assist di Totti che mette l’argentino davanti a Consigli per il vantaggio romanista. Da segnalare un contatto davvero al limite in area atalantina, con lo stesso Lamela travolto. Ci poteva stare il calcio di rigore.

Nella ripresa è invece la Roma a far vedere le cose migliori. L’Atalanta, dopo una prima parte di gioco di grande livello si addormenta completamente e così sono i giallorossi a dominare e creare le occasioni migliori. Passa un quarto d’ora e Bradley, unico in un paio di occasioni beccato dal pubblico per qualche errore di troppo, raddoppia. Gran tiro di Destro (brutta la sua prestazione) e risposta difettosa di Consigli con l’americano bravo a ribadire a rete. In attacco il migliore in campo è senza ombra di dubbio Florenzi. È lui l’interprete migliore, insieme alla fantasia di Lamela, del gioco di Zeman. Un giovane tutto cuore e coraggio, a tratti eccessivamente duro con gli avversari e con se stesso. Gli esclusi restano in panchina e la Roma vince una partita fondamentale per numerosissimi aspetti, su tutti la credibilità del nuovo progetto. Nel finale l’arbitro decide di pareggiare il conto sviste annullando un gol regolarissimo di Denis per fuorigioco

Buona la prima della “nuova” Roma di Zeman. Totti illumina, i giovani corrono e segnano. Meglio di così impossibile ma risulta strano vedere De Rossi in panchina, alla luce delle scelte fatte in estate e della storia di questo campione. La Roma di Zeman, visti i numerosissimi problemi in difesa, avrebbe bisogno del contributo di Capitan Futuro, che ora potrebbe invece decidere davvero di andare via a gennaio.

[dailymotion]http://www.dailymotion.com/video/xu5fwm_gol-lamela-roma-1-0-vs-atalanta_sport?search_algo=2[/dailymotion]

© Riproduzione Riservata

Commenti