Controlli a scuola: blitz dei Carabinieri di Taormina. Sorpreso davanti all’Istituto Commerciale un ragazzo, che aveva occultato nei propri abiti 5 dosi di marijuana. Trovati poi altri 50 grammi nella perquisizione a casa

la droga sequestrata dai Carabinieri

Importante risultato ottenuto dai Carabinieri della Compagnia di Taormina sul fronte della lotta allo spaccio di droga ed in particolare a tutela degli studenti delle scuole.

Nella mattinata di oggi i Carabinieri della Stazione di Giardini Naxos in servizio di pattuglia sul territorio, in attività di prevenzione e repressione dei reati, erano intenti a controllare le aree a rischio nel territorio di competenza con particolare attenzione agli istituti scolastici.

Erano giunte numerose segnalazioni di cittadini allarmati da presunti episodi di cessione di stupefacenti proprio nei pressi di una scuola ed a favore di minorenni: i militari già da tempo avevano focalizzato l’attenzione su alcune situazioni a rischio e pertanto a tutela delle fasce più giovani.

Stamane alle 9, i militari hanno notato in via Chianchitta nei pressi dell’istituto commerciale la presenza di un capannello di giovani che ha subito destato l’interesse della pattuglia. Uno dei ragazzi ha attirato le attenzioni dei militari che da una rapida ispezione hanno appurato che il sedicenne custodiva nella tasca dei pantaloni un pacchetto di sigarette contenente uno “spinello” e due banconote da 5 euro.

Il 16enne però ha subito mostrato imbarazzo, tentando di sottrarsi al controllo e manifestando atteggiamento anomalo subito percepito dai militari intervenuti che hanno ritenuto necessario un approfondimento. Condotto presso la locale stazione dei Cc il giovane è stato sottoposto a perquisizione personale e le sorprese non sono mancate infatti nell’abbigliamento il ragazzo aveva occultato altre 5 dosi di marijuana pronte per essere smerciate. Gli sviluppi investigativi hanno portato poi alla perquisizione dell’abitazione in cui il giovane dimora con i genitori e lì sono stati rinvenuti e sequestrati altri 50 grammi di marijuana che erano stati ben nascosti e che avrebbero prodotto un’altra cinquantina di dosi; nella stessa attività veniva rinvenuta un bilancino di precisione utilizzato per il porzionamento.

Il giovane pusher è stato accompagnato presso il centro di accoglienza per i minorenni in attesa degli sviluppi giudiziari. Il fenomeno del consumo di stupefacenti tra soggetti molto giovani appare assai diffuso.

Con questa operazione i Carabinieri hanno, tuttavia, dato un segnale di rilievo nel contrasto allo smercio di sostanze stupefacenti nel comprensorio jonico e nella fattispecie tra i ragazzi.

© Riproduzione Riservata

Commenti