Pinturicchio incanta subito con le sue giocate ma il Sidney soccombe 2-0 in casa del Wellington Phoenix

Alessandro Del Piero al debutto con il Sidney

Alex Del Piero debutta in Australia ma il risultato è da dimenticare: il Sidney perde 2-0 in casa del Wellington Phoenix. Buona la prova dell’ex capitano della Juventus, autore di alcune giocate deliziose ma in ritardo di condizione e attorniato forse da compagni che ancora faticano a capirlo.

Del Piero viene mandato in campo dal primo minuto dal tecnico Ian Crook e nonostante la lunga carriera alle spalle, all’ingresso sul terreno di gioco, non riesce a mascherare una certa emozione. Alex si lancia nella mischia con l’entusiasmo di un ragazzino e con l’umiltà del grande campione che ha voglia di continuare a lottare per vincere, anche se il traguardo non è più uno scudetto italiano, un Mondiale o una Champions League.

Che l’ex capitano bianconero sia già un leader nel gruppo lo si capisce sin dalle prime battute. I compagni lo cercano subito e lui fa di tutto per proporsi anche se a fare la partita è il Wellington.

Il primo numero di Del Piero arriva al 14′: dribbling con tunnel e destro da fuori area che però non inquadra la porta. Lo storico numero 10 della Juventus si dà da fare, rientra spesso a centrocampo per dare una mano ai compagni facendo valere il suo maggior tasso tecnico e le poche occasioni del Sydney passano tutte dai suoi piedi.

Il Phoenix, però, ha una marcia in più e dopo il palo colpito da Totori arriva al gol nel finale di primo tempo con Huysegems. Del Piero prova a suonare la carica, i calci piazzati sono una sua esclusiva e a ridosso dall’intervallo è bravo in area a servire Mallia che però non riesce a firmare il pari. Anche nella ripresa l’ex juventino cerca di ispirare la manovra degli Sky Blue ma è sempre il Wellington a essere più pericoloso, sfiorando il raddoppio in più di un’occasione.

Col passare dei minuti Del Piero cala come è normale che sia, il Phoenix prende campo e trova il meritato raddoppio con Fenton al 75′. Inutile dire che la reazione del Sydney è affidata ancora all’ex fuoriclasse bianconero che due minuti dopo è protagonista con uno spunto personale e un altro destro dal limite che finisce non lontano dal palo della porta di Paston. Poi poco altro, con i neozelandesi che hanno altre chance per siglare la terza rete. Del Piero deve crescere ma con lui anche tutto il Sydney.

[dailymotion]http://www.dailymotion.com/video/xu4rng_wellington-sydney-fc-2-0-video-highlights-a-league-06-10-2012_sport?search_algo=2[/dailymotion]

© Riproduzione Riservata

Commenti