Tutto rinviato: “fare un grande gioco non è una cosa facile, e non abbiamo ancora finito con NBA Live 13. Meglio concentrarsi al meglio per il prossimo anno”

Nba Live tornerà il prossimo anno

NBA Live 13 è stato ufficialmente cancellato. EA Sports ci ha provato a completarlo e lanciarlo in tempo: ma niente da fare. L’uscita è rinviata al prossimo anno.

Alcuni esperti giò da qualche settimana ipotizzavano proprio la possibile eliminazione del gioco dall’offerta annuale di EA Sports. E la previsione si è rivelata azzeccata. Anche questo anno quindi l’unico punto di riferimento di un certo spessore nelle simulazioni cestistiche rimarrà NBA 2K13, in arrivo sul mercato il 5 ottobre.

Dopo anni di oblio, la serie di basket di EA Sports torna protagonista. L’annuncio è di EA: “Quest’autunno rilasceremo NBA Live 13, una nuova esperienza per gli appassionati di basket. Presto arriveranno i dettagli”

Sulla rete circola già da qualche tempo un primo filmato in game per NBA Live 13, ben 10 minuti che ci mostrano un incontro tra i Miami Heat e Oklahoma City Thunder. A tal proposito un rappresentante di EA Sports ha confermato che il video è reale ed è stato catturato da una pre Alpha-Build di qualche mese fa.

Saranno le prossime settimane, o più probabilmente i giorni che verranno, a dire come stanno esattamente le cose e quando arriverà l’ora X per il lancio di NBA Live 13, sul quale si concentra l’attenzione degli appassionati di basket ed in particolare quelli del pianeta dell’iperbasket americano.

EA, Electronic Arts, non ha rilasciato in questi mesi molte informazioni su NBA Live 13, titolo che segna appunto il ritorno della serie simulativa di basket della compagnia dopo anni di assenza sul mercato. Ma anche attraverso una dichiarazione rilasciata al sito Kotaku, un rappresentante di EA Sports ha confermato che il team di sviluppo di EA Tiburon ha un piano di lancio aggressivo, e che ha lavorato duramente sul gioco per portarlo in fase Beta entro la fine dell’estate, per offrire alla stampa i primi hands-on ufficiali. L’uscita del titolo è prevista nel corso del prossimo autunno.

Era già arrivato sul Web un trailer che aveva suscitato un pò di mistero sull’autenticità del filmato apparso in rete ma che sembrava promettere bene. Tutto si è fermato lì.

La sfida principale è d’altronde quella di riuscire a garantire una migliore giocabilità in un game che da questo punto di vista sembra essersi fermato parecchio nello sviluppo. A confronto con i progressi straordinari compiuti sino al minomo dettaglio da FIFA, ovvero dalla versione calcistica dei giochi di EA Spors, Nba Live si è di fatto arenato a quel che veniva proposto all’utente già alcuni anni fa.

Anche per questo tra i fedelissimi del gioco si era evidenziata l’aspettativa che esca sul mercato il gioco, ma al contempo non mancava qualche scetticismo ed anche il trailer ha scatenato un primo conciliabolo tra gli ottimisti e chi sembra storcere il naso.

Non si può, in ogni caso, negare che sia stato avviato uno sforzo non indifferente nel cercare di migliorare l’aderenza dei volti delle stelle Nba alla realtà attraverso l’ormai consolidata tecnica della “motion capture” (“cattura del movimento”): almeno sotto questo aspetto Nba Live in quel trailer non sfigura. Ora si attende di constatare se tutto il resto – e non è poco… – sarà all’altezza poi nel 2014 quando si avrà il ritorno sul mercato del gioco di basket.

Dopo il fallimento di NBA Elite 11 EA Sports riprende da zero. Un nuovo team e nuove idee sono a lavoro per tentare di far risorgere dalle ceneri come l’Araba Fenice il brand, imprimendo in NBA Live 13 tutta la passione per il basket d’oltre oceano dei talentuosi sviluppatori.

Sulla cancellazione di NBA Live 13, ecco la spiegazione di Andrew Wilson di EA Sports:

“Quando abbiamo avviato il processo per portare di nuovo in vita NBA Live, sapevamo che sarebbe stato un lungo viaggio. Abbiamo iniziato spostando il gioco in un nuovo studio. Abbiamo coinvolto alcune delle migliori nuove tecnologie che ci hanno permesso di inserire innovazione in altri nostri giochi. Abbiamo lanciato un livello di collaborazione ancora più profondo con la nostra community per avere feedback direttamente dai fan. E abbiamo costruito un team di sviluppo nuovo per portare il tutto in vita. Sentivamo di essere sul percorso giusto”.

“Ma fare grandi giochi – continua Wilson – non è facile, e non abbiamo ancora finito con NBA Live 13. Dopo aver continuato a osservare il gioco negli ultimi giorni, è apparso chiaro che non sarebbe stato pronto per ottobre. E piuttosto che lanciare a metà della stagione, staremo seduti il resto dell’anno concentrandoci per rendere il gioco dell’anno prossimo grande.”

Appuntamento dunque a NBA Live 14. Ricordando che l’ultimo gioco della serie è stato NBA Live 10, uscito ormai tre anni fa. EA Sports riuscirà in questi mesi a “confezionare” un capolavoro e riscattare la delusione degli appassionati?

© Riproduzione Riservata

Commenti