Molto spesso si fa confusione. E così questi due termini vengono usati con lo stesso significato dagli utenti. C’è, tuttavia, una differenza tra i due vocaboli. Ecco quale

World Wide Web

I due termini “Internet” e “World Wide Web“, sono stati usati in modo intercambiabile da quando Internet stessa è diventata una “utility” in famiglia come l’elettricità o TV via cavo. La gente parla di “navigare in rete” e de “la ricerca in Internet”, come se i due termini fossero la stessa cosa.

Vi ritrovate in questa descrizione? Può essere sorprendente per le persone sapere che i fondamenti di base dei due termini sono molto distinti. Da un lato, Internet rappresenta l’hardware della rete, l’infrastruttura che funziona con un protocollo comune. D’altra parte, il World Wide Web è il software della rete, la vasta rete di applicazioni e protocolli che fanno comunicare il tutto e “parlare”. È quasi letteralmente una “rete” di collegamento non solo tra i singoli punti di accesso a Internet, ma anche tra i milioni, miliardi o trilioni di singoli collegamenti che costituiscono la rete, in continua crescita.

Internet vs World Wide Web. In sostanza, immaginare la rete globale che conosciamo come Internet come costituito da due strati. Uno strato “solido” costituito da tutti i fili, server, router, switch, computer e tutto ciò che compone le reti fisiche in tutto il mondo. Questo è ciò che chiameremo “Internet”.

Come è progettato Internet. Ecco la versione del Reader Digest di come Internet si è venuto a creare. Internet è un’infrastruttura che ha visto i primi passi dal 1969, frutto dello sforzo del Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti Advanced Research Project Agency di creare una solida rete di comunicazione in caso di guerra. Questa rete fisica, connessa Università, era stata creata per lavorare su progetti di difesa con i dipartimenti governativi e militari. Alla fine, nacque “ARPAnet” che è cresciuta e si è trasformata nel sistema impressionante che noi oggi conosciamo come “Internet”.

Il World Wide Web, invece, è il cervello del tutto. Hardware, infrastruttura e software includono i browser Internet e altri software in grado di comunicare tramite il protocollo TCP/IP.

La gente oggi utilizza la connessione a Internet con dispositivi come tablet, smartphone, dispositivi musicali, stazioni di gioco, dispositivi di TV via cavo, ma anche con cornici per foto digitali e macchine fotografiche digitali. Molti dispositivi stanno diventando “internet-enabled”, dando la possibilità di connettersi anche dal punto di accesso domestico.

Dal vostro computer, la richiesta va dal router al vostro ISP (Internet Service Provider). Il traffico per l’URL è diretto in base alla configurazione del server DNS nella vostra zona. Ogni dominio registrato è presente nei server DNS in tutto il mondo. Lo scopo di questi server è quello di fornire l’indirizzo IP in cui sono memorizzate le informazioni (pagine web).

Il traffico passa attraverso reti di Network Service Provider (NSP), che comprendono le reti come SprintNet, IBM, PSINet, ecc. Queste sono le principali reti dorsali di Internet. Il traffico arriva al più vicino PSN prima di scivolare attraverso una sorta di “porte virtuali”, conosciute come “Punti di accesso alla rete” (NAP) che consentono al pacchetto saltare da un NSP a un altro.

Alla fine, la tua richiesta va al computer remoto – in questo caso un server web – che risponderà alla vostra richiesta servendo la pagina web.

Come è stato progettato il World Wide Web. Il web è letteralmente una rete di collegamenti on line alle pagine, ai file, alla musica, ai media, ai video, ai download e qualsiasi altra cosa che potrebbe essere memorizzata su un server collegato a “Internet”.

Immaginate ogni pagina web memorizzata su un server come un “nodo” che può contenere una lunga lista di link a molti altri nodi di questa rete enorme. Ogni link contiene ogni singola informazione – testo, media e molto altro – connessa a Internet. L’interconnessione di tutti quei link forma ciò che è conosciuto come il “World Wide Web“, la rete di collegamenti che forma questo labirinto virtuale online di informazioni

© Riproduzione Riservata

Commenti