Nicole Kidman racconta la fine del matrimonio con Tom Cruise e l’epilogo delle seconde nozze tra il suo ex e Katie Holmes: “mai dato consigli a lei. Voglio il bene di tutti”

Katie Holmes e Nicole Kidman

Nicole Kidman è stata intervistata dal settimanale Who Magazine Australia. Alla domanda sui consigli dati a Katie Holmes inerenti al divorzio da Tom Cruise, l’attrice smentisce seccamente e dichiara: “Non ho mai parlato con Katie. Vorrei il bene di tutti, ma non sono mai stata coinvolta in nulla di tutto ciò”.

Il divorzio tra Nicole Kidman e Tom Cruise è avvenuto nel 2001, dopo 11 anni di matrimonio.

E oggi Nicole si sfoga sull’argomento: “E’ stato un periodo di solitaria esistenza. Ho dovuto davvero scavare in profondità, e trovare la mia strada per affrontare la depressione. Ma non ho rimpianti. Faceva parte della mia crescita personale. Quello è stato un decennio fantastico”.

Ora Nicole è felicemente sposata con il cantante Keith Urban. La coppia ha due figli, Faith e Sunday, la prima nata grazie ad un madre surrogata e la seconda arrivata per grazia divina, e con tanto amore Nicole dice: “Tutti i miei figli sono punti salienti della mia vita. Sono le mie gioie più grandi”.

Anche Katie Holmes sta vivendo un momento più che positivo… sarà forse grazie al divorzio?

“Da una parte il lavoro, dall’altra la famiglia. Finché sono sul set c’è Nicole attrice, entro in casa ed ecco Nicole mamma che si mette a leggere le favole”. Così Nicole Kidman spiega in definitiva la strada tracciata per la sua vita.

In ‘The Paperboy’ – il nuovo film di Lee Daniels (che in Italia uscirà nel 2013) Nicole interpreta Charlotte, Barbie di provincia, che si innamora di un detenuto nel braccio della morte, forse innocente. “Sono un’attrice, non una celebrità. Sogno di fare questo mestiere da quando avevo dieci anni. Il mio sforzo è sempre quello: restare autentica nel mio lavoro e scegliere progetti che siano diversi tra loro”.

Trucco pesante, falcata da travestito, parrucca bionda e minigonna inguinale, il suo personaggio è tutto sesso e volgarità, disperazione e sudore. Kidman rivela che quel trucco che la imbruttisce è tutta opera sua: “Una sera, mentre studiavo la parte, mi sono truccata e pettinata da sola, poi ho fatto una foto con il cellulare e l’ho mandata al regista, Lee. A lui sono piaciuta così e ha deciso che Charlotte avrebbe avuto proprio quel look”.

Sulla parte interpretata racconta: “Charlotte è in assoluto il personaggio più tragico e duro che abbia mai interpretato. Per prepararmi ho incontrato donne che hanno avuto relazioni con carcerati”. L’anno scorso, il ruolo più arduo della carriera le è arrivato con ‘Rabbit Hole’ (film del 2010 diretto da John Cameron Mitchell ndr), di cui Nicole ricorda le difficoltà: “Ero una donna a cui muore il figlio piccolo, sono stata costretta ad addentrarmi in quella che per me, che sono madre, è la paura più grande. Se capitasse qualcosa alle mie bambine io so che morirei”.

E del marito Keith Urban, cantante country, Nicole racconta: “E’ l’uomo che mi commuove e mi fa piangere come nessun altro. Rispetto a quando ero sposata con Tom (Cruise ndr), oggi è perfino peggio: per questo io e Keith abbiamo deciso di vivere in Tennessee e non a Los Angeles. Facciamo una vita molto tranquilla, serena, che è poi quello che voglio per me e la famiglia. Mettere in mostra la mia privacy non mi interessa”. Nicole ha quattro figli: Isabella e Connor, adottati con Tom Cruise, che ora hanno rispettivamente 20 e 17 anni, Sunday Rose, che ne ha 4, e Faith, 2, nata da una madre surrogata nel dicembre del 2010.

“In una cosa sono diventata veramente brava con gli anni,  dove prima non riuscivo a fare: dividere la mia vita in compartimenti stagni. Da una parte il lavoro, dall’altra la famiglia. Finché sono sul set c’è Nicole attrice, entro in casa ed ecco Nicole mamma che si mette a leggere le favole. La mia voglia di trasgredire e i miei viaggi nei lati oscuri dell’animo umano li lascio per il set”.

© Riproduzione Riservata

Commenti