Il sisma stavolta ha avuto ipocentro a 256 chilometri di profondità, con epicentro non lontano dall’hinterland messinese di Leni, Lipari, Malfa e Santa Marina Salina

sciame sismico alle isole Eolie

La terra trema ancora in Sicilia. Una scossa di terremoto di magnitudo 4.2 è stata registrata alle 2:39 al largo delle isole Eolie.

Secondo i rilievi dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), il sisma ha avuto ipocentro a 256,1 chilometri di profondità ed epicentro non lontano da Leni, Lipari, Malfa e Santa Marina Salina (Messina).

Il Servizio geologico degli Stati Uniti (Usgs) ha misurato la magnitudo della scossa in 4.5 gradi della scala Richter ed individuato il suo epicentro 14 chilometri ad ovest di Lipari e 43 chilometri a nord di Capo d’Orlando. Si tratta della più forte di una serie di scosse registrate nelle ultime ore nella zona della costa settentrionale della Sicilia, in provincia di Messina: altri quattro sismi di magnitudo tra i 2.1 e 2.2 gradi si sono verificati rispettivamente alle 21:05 e alle 22:44 di ieri, e alle 2:59 e alle 3:06 di oggi. Non si hanno al momento segnalazioni di danni a persone o cose.

Ad ogni modo è l’ennesimo episodio sismico che si ripete nelle recenti settimane e conferma la tendenza “irrequieta” della terra, tra la Sicilia ed anche la Calabria. Una irrequietezza che certamente non va associata a fenomeni allarmistici ma che comunque va monitorata con la massima attenzione.

© Riproduzione Riservata

Commenti