Eliminare i profili falsi per limitare i tentativi di frode online, spam e i commenti ritenuti “inappropriati”

falso profilo su Facebook

Alcune pagine business di Facebook hanno perso decine di migliaia di fan, poiché il social network, come confermato dai vertici, sta attuando una sorta di spurgo degli account falsi. Ciò migliorerebbe l’integrità del sito.

È possibile vederne gli effetti, prendendo in considerazione pagine come Zynga Poker Texas Holdem, il cui numero è diminuito, dopo un periodo di crescita costante. Profili illegittimamente creati vengono eliminati: malware, account compromessi o gli utenti fake sono stati rimossi.

Facebook ha rivelato che “in media, meno dell’1% di like su ogni pagina verrà rimosso“. Zynga Texas Holdem Poker, una delle pagine più popolari su Facebook, ha perso 96 mila dei suoi 63 milioni di fan, anche se questo numero rappresenta solo il 0,15%. Altre pagine come South Park, Justin Bieber e Leo Messi hanno subito cali d’utenza, che rappresentano solo una perdita di circa 0,03% del totale.

Se una pagina aveva 10.000 fan, ma 4000 erano falsi e ha pubblicato un aggiornamento che ha ottenuto 2.500 Piace, si potrebbe pensare che solo un quarto dei suoi fan erano interessati a tali contenuti. Ma con un conteggio accurato di 6.000 fan, l’amministratore avrebbe saputo avere quasi la metà dei fan interessati a quel contenuto.

Nel frattempo, sul lato utente, l’epurazione dei profili falsi significa meno richieste di amicizia, meno spam e meno commenti, nonché una riduzione del rischio di essere truffati. Gli investitori avranno anche una migliore idea della crescita di Facebook perché i numeri non saranno gonfiati da falsi account.

L’attuale procedura di registrazione di Facebook è semplice e veloce. Ciò va bene per le persone “reali”, ma rende anche più semplice la configurazione di account falsi. Potrebbe essere difficile dissuadere gli spammer senza opporre ostacoli per tutti gli altri.

Ciò rappresenta un problema urgente, anche se, come Facebook sta cercando di convincere le aziende ad acquistare gli annunci che ottengono i “mi piace”. Tuttavia, Facebook ha percorso una lunga strada sulla lotta contro lo spam, combattendolo fino a ridurlo, drasticamente, del 95%, attraverso anche un meccanismo dirilevamento intelligente, basat su algoritmi di contenimento.

© Riproduzione Riservata

Commenti