Il cinema sopra Taormina

Al Festival internazionale del libro protagonista il libro Il Cinema sopra Taormina, l’opera di Ninni Panzera: 100 anni di film indimenticabili nella Perla e una mostra. E’ stato presentato martedì sera al “San Domenico Palace Hotel” il libro “Il Cinema sopra Taormina”, opera di Ninni Panzera, lo storico segretario generale di TaoArte che ha raccolto e rievocato cento anni di luoghi, storie e personaggi dei film girati a Taormina.

L’evento si è svolto, davanti ad un pubblico numeroso e attento, nell’ambito della seconda edizione del “Taobuk”, Festival internazionale del libro, ideato e organizzato da Antonella Ferrara insieme al Comune di Taormina (assessorato alla Cultura guidato da Antonella Garipoli).

Per l’occasione è stata, inoltre, inaugurata la suggestiva mostra con tutti i cimeli originali passati a rassegna nel volume: manifesti, locandine e fotografie dei film girati nella città del Centauro.

Sono moltissimi i registi che fin dai primi del ‘900 hanno scelto Taormina come sfondo dei propri film: Michelangelo Antonioni, Richard Brooks, Woody Allen, Luc Besson, Francis Ford Coppola, per citarne alcuni. Panzera ha raccolto questi momenti di storia cinematografica e della città in un libro molto suggestivo.

L’incontro tenutosi al “San Domenico” ha visto la presenza d’eccezione del giornalista del Tg1 Vincenzo Mollica. Panzera ha raccontato cosa lo ha spinto in tutti questi anni ad avviare un lungo lavoro (iniziato 20 anni fa) di ricerca e raccolta delle produzioni cinematografiche che nel tempo hanno interessato Taormina e l’hanno portata alla ribalta nel mondo. Un omaggio che l’autore ha voluto fare proprio a Taormina, il paese dove ormai da tanti anni trascorre gran parte delle sue giornate.

L’opera di Panzera è una dettagliata rassegna di materiali inediti su 100 anni di storia del cinema a Taormina, location di oltre 40 film. Nel volume sono contenuti manifesti, locandine, fotografie e curiose rarità che hanno contribuito a rendere la Perla dello Ionio una delle località turistiche più conosciute e apprezzate del mondo.

Sfogliando il libro è possibile leggere anche una serie di interviste esclusive rilasciate da grandi registi contemporanei che hanno ambientato le loro storie a Taormina: Woody Allen, Francis Ford Coppola, Luc Besson e, ovviamente, Carlo Verdone, intervistato dalla giornalista Laura delli Colli, con curiosi e divertenti aneddoti di Grande, grosso e… verdone.

Il volume “Il cinema sopra Taormina”, già nelle librerie, è edito da La Zattera dell’Arte ed è pubblicato anche nella versione inglese con il titolo “The Stars of Taormina”.

L’esposizione, nel corso dell’autunno, toccherà Palermo, Catania e Messina; quindi si sposterà a Roma e nei principali Festival cinematografici europei. Il libro è, dunque, il risultato di un ampio lavoro. “E’ nato con il semplice intento di catalogare i film ambientati a Taormina, si è improvvisamente arricchito di inedito, prezioso e originale materiale iconografico”, scrive lo stesso Panzera nell’introduzione del suo volume.

© Riproduzione Riservata

Commenti