Si consegnano alla Polizia oltre 200 guerriglieri di Al-Shabaab, un gruppo islamico collegato ad Al-Qaeda

la resa dei guerriglieri in Somalia

La missione dell’Unione africana in Somalia ha registato la sua più grande vittoria: si sono consegnati oltre 200 guerriglieri del gruppo islamico Al-Shabaab legato ad Al-Qaeda.

La defezione dei miliziani, avvenuta a Johwar, a 80 chilometri da Mogadiscio, è considerata un importante successo strategico. Il segnale di un’ imminente sconfitta della milizia islamica.

“Anche noi, dice Sheikh Ahmed Ali, ex militante, come Al-Shabaab nella regione del Medio Shabelle, abbiamo deciso di arrenderci al governo nazionale e alle truppe dell’Unione Africana. Vogliamo lavorare con loro”.

Le milizie integraliste islamiche di Al-Shabaab uccideranno ‘‘uno a uno’‘ tutti i deputati somali della nuova assemblea designata ad agosto. Lo ha detto uno dei responsabili del gruppo affermando che il deputato ucciso sabato era solo il primo della lista.

Intanto la tensione resta alta. “L’eliminazione di Mohamed rientra nell’azione dei mujahidin impegnati ad uccidere tutti i deputati del Parlamento somalo”. E’ la dura minaccia di un portavoce anonimo degli Shebab, il movimento estremista islamico legato ad Al Qaeda, rivolta ai deputati somali a pochi giorni dall’uccisione a Mogadiscio del parlamentare Mustafa Haji Mohamed. “Li uccideremo uno ad uno”, ha ribadito il portavoce interpellato dall’Afp.

[dailymotion]http://www.dailymotion.com/video/xtu486_somalia-si-consegnano-200-miliziani-di-al-shabaab_news[/dailymotion]

© Riproduzione Riservata

Commenti